Le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana: in arrivo da tutto il mondo

Le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana, organizzate da Avpn per i 35 anni di attività, si terranno a Napoli dall'8 al 10 luglio 2019 e vedranno sfidarsi pizzaioli da tutto il mondo

olimpiadi vera pizza napoletana

È uno dei piatti più amati, tanto da essere prodotto e consumato in tutto il mondo: stiamo parlando della pizza, che recentemente è stata festeggiata nel corso della giornata mondiale dedicata.

Ma il successo non si arresta, anzi se possibile è in continuo aumento, basti pensare alla nuova importante iniziativa in programma per il 2019. Si tratta delle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana, manifestazione che si terrà dall’8 al 10 luglio 2019 a Napoli.

Farina, pomodoro, olio, tra gli ingredienti, a cui si vanno ad aggiungere la tecnica e la bravura dei pizzaioli di tutto il mondo che si sfideranno nella realizzazione di questo piatto. Si tratterà di una gara di tipo intercontinentale che si terrà nel corso della convention internazionale dell’Associazione Verace Pizza Napoletana (Avpn).

Le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana si svolgeranno in occasione di un momento speciale ovvero i 35 anni dell’associazione. Questo gruppo racchiude al suo interno numeri importanti: oltre 760 pizzerie affiliate, più di 470 pizzaioli iscritti all’albo e sei scuole in tutto il mondo: compresa quella che aprirà i battenti in Polonia a febbraio. All’interno della competizione si sfideranno locali e pizzaioli affiliati, provenienti dai cinque continenti, e anche gli under 35 non affiliati, che avranno una categoria dedicata.

Cinque le discipline: “Napoletana classica” realizzata secondo la tradizione, “Per Gourmet” per rivisitare in chiave moderna i canoni del disciplinare Avpn, “Gluten free”, “Fritta” e “Mastunicola”, ovvero un disco di pasta con strutto o olio extravergine, basilico, cacio e pepe.

La premiazione è prevista in calendario per il 10 luglio nel corso della serata di gala “Pizza con le Stelle”.

Ma prima della sfida napoletana l’associazione sarà impegnata in un tour che toccherà diversi Paesi, dagli Stati Uniti all’Australia, per selezionare i pizzaioli che prenderanno parte alle Olimpiadi. In Brasile si sceglieranno i rappresentanti del Sud America, mentre in Germania quelli per l’Europa, poi sarà la volta dell’East Coast degli Stati Uniti e del Canada, mentre in Australia si selezioneranno quelli per l’Oceania, in Giappone si terranno le qualificazioni per l’Asia e infine West Coast e Messico.

Nel corso delle Olimpiadi della Pizza si terranno anche momenti di confronto e approfondimento tra soci e operatori del settore. In calendario ci saranno degustazioni, workshop, seminari tecnici e visite guidate. Tra i vari appuntamento è previsto un seminario in collaborazione con Unesco per la valorizzazione dell’arte del “pizzaiuolo” napoletano.