Nasa: per il Solstizio la foto scelta è della spiaggia di Montalbano

Lo scatto diventato foto del giorno è il frutto del lavoro di un anno e ritrae un tratto di costa siciliana cara al commissario Montalbano nato dalla penna di Camilleri

Solstizio d'estate

La Nasa ha scelto una foto italiana per rappresentare il Solstizio d’estate, il giorno più lungo di tutto l’anno.

La fotografia in questione è stata scattata da Marcella Giulia Pace dell’Uai, Unione Astrofili Italiani in un tratto di costa siciliana che comprende anche Punta Secca, luogo dove si trova la casa del celebre commissario Montalbano, nato dalla penna di Andrea Camilleri.

L’autrice del meraviglioso scatto, Marcella Giulia Pace, si è detta emozionata per essere stata scelta dalla Nasa, un grande risultato che premia l’impegno di un intero anno. La foto è il frutto di un lungo lavoro tra il Solstizio d’inverno e il Solstizio d’estate del 2018 e 2019. La stessa Pace ha spiegato di aver fotografato il sole ogni dieci giorni, allo stesso orario, per un anno intero, dalla medesima posizione di Gatto Corvino a Marina di Ragusa.

La scelta del luogo non è casuale: con i suoi tipici muretti a secco, non ha ostacoli alla vista, permette di ritrarre liberamente tutto l’orizzonte ed è perfetta per immortalare il sole al tramonto. Il risultato della foto è una forma a otto disegnata in cielo dal sole: “L’analemma – così lo definisce la Nasa sul sito della APOD ovvero Astronomy Picture of the day – è stato creato da immagini scattate ogni dieci giorni alla stessa ora, dal 21 giugno 2018 al 7 giugno 2019. Il tempo è stato scelto in modo tale da essere il tramonto dell’anno più vicino al solstizio di dicembre, così che il punto più basso dell’analemma vada a baciarsi con l’orizzonte del mare a sinistra. I tramonti disposti lungo l’orizzonte sono centrati sul tramonto all’equinozio di settembre e terminano con il tramonto al solstizio di giugno”.

Si tratta di un grande riconoscimento per Marcella Giulia Pace dell’Unione Astrofili Italiani. Nata a Ragusa nel 1975, la Pace insegna presso la Scuola Primaria di Cortina d’Ampezzo. Il suo grande interesse per l’astronomia e i fenomeni ottici atmosferici l’ha portata a gestire un sito di divulgazione scientifica, greenflash.photo, attraverso il quale documenta fotometeore, anche rare, osservate in tutta Italia, con circa mille tra immagini e foto. Già nel 2018, la sua foto “Moon and Antelao” entrò a far parte della shortlist del Royal Museum of Greenwich come ‘Astronomy Photographer of the Year’ concorso che seleziona da tutto il Mondo le migliori astrofotografie dell’anno. Lo scatto è stato poi pubblicato nel prestigioso volume ‘Astronomy Photographer of the Year 2015’ per poi essere esposto all’Osservatorio Astronomico di Greenwich.

Non è la prima volta che una foto italiana viene scelta come immagine del giorno dalla Nasa, recentemente è accaduto con una fotografia immortalata a Siracusa.