Milano, le scuderie De Montel diventeranno un Teatro delle Terme

A Milano, nell'area delle ex Scuderie De Montel, sorgerà un mega Teatro delle Terme, definito "uno degli spazi più simbolici della Milano dei prossimi anni"

Milano, le scuderie De Montel diventeranno un Teatro delle Terme

A Milano, più precisamente a San Siro, nel luogo delle ex Scuderie Liberty De Montel, sorgerà un mega “Teatro delle Terme“.

A confermare il progetto è stato l’assessore all’Urbanistica, all’Agricoltura e al Verde di Milano Pierfrancesco Maran, su ‘Facebook’: “Diventerà senza dubbio uno degli spazi più simbolici della Milano dei prossimi anni. Frutto di un concorso internazionale indetto dal Comune di Milano, ReinventingCities, nelle scorse settimane abbiamo ottenuto l’ok della Soprintendenza e firmato il preliminare con l’operatore che ha l’obiettivo di aprire lo stabilimento termale a fine 2022“.

Il progetto del Teatro delle Terme a Milano

L’ingresso del futuro Teatro delle Terme di Milano sarà da via Achille. Il progetto riguarda un’area verde di 1.700 metri quadrati a uso pubblico, con due vasche e spazi per mercati ed esposizioni. L’edificio delle scuderie verrà restaurato rispettando il gusto dell’epoca e con tecnologie a risparmio energetico. Il cortile interno avrà due vasche d’acqua, con una ricca varietà di essenze.

Il progetto prevede, inoltre, un anfiteatro con una grande vasca semicircolare all’aperto e sempre attiva, circondato da un prato, oltre a un’ulteriore vasca più piccola.

Per quanto riguarda l’edificio, al piano terra ci saranno le vasche con le acque provenienti dal pozzo esistente. Le vasche saranno provviste di idromassaggio, cascate cervicali e sedute effervescenti. Presenti anche saune, hamam, bagni di vapore e zona massaggi. Nel progetto spiccano, poi, la stanza per il relax del “bosco immaginato“,  che sarà allestita con tronchi di betulla, e il “casolare contadino“, arredato in stile vintage.

Al secondo piano dell’edificio ci saranno le sale meeting destinate alle associazioni di quartiere. Lungo il muro di via Fetonte, poi. sarà costruito un nuovo edificio, che ospiterà le aree tecniche per gli impianti. Presenti anche stazioni di car sharing elettrico e bike sharing. Il Teatro delle Terme potrà ospitare fino a 600 persone al giorno. Il progetto darà occupazione a 60 persone.

Cosa sono le Ex Scuderie de Montel a Milano

Le Ex Scuderie De Montel, inserite tra i “Luoghi del Cuore” del FAI, furono costruite tra il 1915 e il 1918 dal nobile banchiere ebreo Giuseppe De Montel. In breve tempo diventarono fra le più prestigiose d’Italia, in concorrenza con quelle leggendarie di Federico Tesio. In questa vasta distesa di prati correvano e si allenavano purosangue come Macherio, Ortello e Orsenigo. Inoltre, venivano a galoppare anche i cavalieri del Savoia cavalleria di via Vincenzo Monti.

Con l’arrivo del fascismo e delle leggi razziali, De Montel fu costretto a vendere tutto e a scappare. La struttura passò alle Pie opere missionarie, che nel Dopoguerra le affittarono ad altri allevatori. A causa della costante mancanza di manutenzione, le scuderie subirono un lento declino e un progressivo abbandono. Negli anni Ottanta è avvenuto il passaggio di proprietà al Comune.

Dal punto di vista architettonico, le Scuderie De Montel rappresentano una mix tra lo stile Liberty Milanese e quello francese delle scuderie del duca di Condè a Chantilly, dove c’è un ippodromo internazionale. Le scuderie si trovano in posizione adiacente all’Ippodromo di San Siro.