Luoghi del Cuore FAI da salvare nel 2020: come votarli

Torna l'iniziativa Luoghi del Cuore Fai, giunta alla decima edizione: si possono votare i luoghi che si desidera che vengano tutelati e valorizzati

Luoghi del Cuore FAI da salvare nel 2020: come votarli

La decima edizione del censimento I Luoghi del Cuore del Fai, il Fondo Ambiente Italiano, ha preso ufficialmente il via, con due premi speciali dedicati alle bellezze dell’Italia sopra i 600 metri e, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, ai luoghi storici della salute. Fino al 15 dicembre è possibile votare sul sito del Fai i luoghi italiani che più si amano e che si vorrebbe vedere “salvati”, cioè tutelati e valorizzati.

I Luoghi del Cuore è una campagna nazionale per i luoghi italiani da non dimenticare, promossa dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Questo progetto italiano di sensibilizzazione sul valore del patrimonio italiano consente ai cittadini di segnalare al FAI attraverso un censimento biennale i luoghi da non dimenticare. Dopo il censimento, il FAI sostiene una selezione di progetti promossi dai territori a favore dei luoghi che hanno raggiunto un determinato numero di voti.

Dal 2003 a oggi, il Fai ha promosso 119 progetti in 19 regioni. Tra i successi spiccano il recupero e l’apertura della Tomba degli scudi nella Necropoli Monterozzi di Tarquinia e l’acquisto per il restauro delle piccole case montane al Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi di Agrigento.

In occasione della conferenza web, il vicepresidente esecutivo del Fai Marco Magnifico, oltre a dare il via alla nuova edizione de I Luoghi del Cuore Fai, ha annunciato anche la riapertura dei beni del Fai a fine mese dopo che, a causa dell’emergenza Coronavirus, sono saltate le Giornate di Primavera.

Le due classifiche speciali di quest’anno sono dedicate all’Italia sopra i 600 metri (nello specifico, a luoghi che appartengono alle aree interne montane del Paese, di cui la Fondazione si sta occupando anche con il Progetto Alpe) e ai luoghi storici della salute costruiti almeno 70 anni fa.

Ai tre luoghi più votati andranno 50, 40 e 30 mila euro di finanziamento, 20 mila ai vincitori delle classifiche speciali, mentre il più votato via web sarà protagonista di un video a cura della Fondazione.

Sul sito del Fai è possibile cercare un luogo per nome, località o regione e, se è già presente, votarlo. In caso contrario è possibile aggiungerlo. Sul sito si legge: “Fino al 15 dicembre vota i luoghi che ti hanno regalato un’emozione. Tutti insieme possiamo salvarli”.