A Milano il sindaco Beppe Sala promuove il panettone sospeso

Il primo cittadino della città meneghina lancia sui social l'iniziativa ideata da un’organizzazione no profit per i cittadini in difficoltà

A Milano il sindaco Beppe Sala promuove il panettone sospeso

A Natale siamo tutti più buoni. C’è chi ha preso alla lettera questo mantra e ha deciso di trasformarlo in un grande gesto di solidarietà. Nasce così a Milano l’iniziativa del “panettone sospeso” lanciata sui social dal sindaco Beppe Sala, che ha invitato tutti i cittadini a partecipare.

“Mi raccomando, a Milano non è Natale senza panettone e se è solidale è ancora più buono!”, commenta il primo cittadino del capoluogo lombardo sulla sua pagina Facebook.

L’idea arriva dall’Associazione Panettone Sospeso ETS, un’organizzazione no profit il cui obiettivo è quello di raccogliere e donare il tipico dolce milanese, simbolo del Natale, ai cittadini e alle famiglie che vivono al di sotto della soglia di povertà o che stanno attraversando momenti difficili. Un’azione solidale per consentire, anche a chi non può permetterselo, un momento di gioia e condivisione nel nome della tradizione.

L’iniziativa è stata subito abbracciata da alcune delle migliori pasticcerie della città meneghina, raggruppate dall’associazione, dove acquistare un panettone da lasciare “già pagato” per chi non ha la possibilità di comprarlo.
Per partecipare basterà recarsi, dal 7 al 22 dicembre, nelle pasticcerie che esibiscono un’apposita vetrofania con il logo dell’Associazione Panettone Sospeso ETS, comprare un panettone e lasciarlo in negozio, in attesa che venga donato a chi è meno fortunato.

La donazione sarà poi raddoppiata dalla pasticceria, che per ogni panettone acquistato ne aggiungerà a sua volta un altro. La raccolta e la consegna del tipico dolce natalizio avrà luogo il 23 dicembre presso “Casa Jannacci”, la Casa dell’Accoglienza temporanea di persone adulte in difficoltà del Comune di Milano, con sede in Viale Ortles 69.

La raccolta si ispira all’antica tradizione del “caffè sospeso“, nata a Napoli, e poi diffusasi in altre parti d’Italia e declinata in diverse varianti. Milano la riprende con il suo prodotto dolciario rinomato in tutto il mondo, che evoca momenti di gioia e condivisione in famiglia e con gli affetti più cari, aiutando le persone in difficoltà a sentirsi meno sole nel giorno di Natale.

Ecco quali sono le pasticcerie che hanno aderito per ora al Panettone Sospeso:

Alvin’s – via Melchiorre Gioia, 141
Davide Longoni – via Gerolamo Tiraboschi, 19
Giacomo – via Pasquale Sottocorno, 5
Moriondo – via Marghera, 10
Massimo 1970 – via Giuseppe Ripamonti, 5
San Gregorio – via San Gregorio, 1
Sant Ambroeus – corso Giacomo Matteotti, 7
Ungaro – via Ronchi, 39
Vergani – via Mercadante 17 e corso di Porta Romana 51.