I migliori vini invernali sotto i 20 euro per il New York Times

Anche questa volta, nella lista stilata dal critico Eric Asimov l'Italia si distingue con ben sei etichette

I migliori vini invernali sotto i 20 euro per il New York Times

Il New York Times torna a ribadire con forza che bere bene non significa spendere necessariamente cifre da capogiro. Dopo aver stilato la classifica dei migliori vini autunnale sotto i 20 euro, il critico Eric Asimov ha selezionato i venti migliori vini invernali al di sotto della medesima soglia di prezzo.

Nella lista stilata dal giornalista che premia soprattutto le culture vinicole storiche d’Europa, l’Italia continua a distinguersi con ben sei bottiglie: Poderi Colla Dolcetto d’Alba Pian Balbo 2017, TerraQuilia Falconero Zero Igp 2017, Fattoria Rodáno Chianti Classico 2016, Tiberio Montepulciano d’Abruzzo 2017, Ioppa Nebbiolo 2018, Unlitro 2018 Ampeleia Igp Toscana Rosso.

Sobrio ed elegante, con fragranti aromi floreali e sapori di frutta scura speziata, il Poderi Colla Dolcetto d’Alba Pian Balbo 2017 è uno dei vini invernali sotto i 20 euro ad aver conquistato il critico del New York Times, che consiglia di gustarlo con un buon risotto ai funghi. Erede di una lunga tradizione vinicola di famiglia, Beppe Colla è stato fra i protagonisti della storia dei vini di Langa nonchéil primo a vinificare separatamente le uve dei vigneti migliori, introducendo in etichetta il concetto di cru del Barolo.

A tenere alta la bandiera tra i venti migliori vini invernali sotto i 20 euro, anche il TerraQuilia Falconero Zero Igp 2017, un vino frizzante da uve Lambrusco Grasparossa Emilia IGP e Malbo gentile, vinificato secondo il metodo ancestrale che caratterizza l’azienda.  La fermentazione alcolica avviene spontaneamente in bottiglia e le fecce fini vengono eliminate tramite sboccatura à la volée.

Tra le etichette italiane invernali selezionate dal NYT, il Fattoria Rodáno Chianti Classico 2016 viene descritto da  Eric Asimov come un Chianti intenso e ricco, “un affascinante insieme di sensazioni fruttate, erbacee e terrose che lo rendono un vino delizioso”.

Si prosegue con il Tiberio Montepulciano d’Abruzzo 2017, dal colore rosso rubino e dal profumo fruttato e floreale, che si distingue per la sua mineralità e il tocco amaro, con una leggera presa tannica.

Conquista gli americani anche lo Ioppa Nebbiolo 2018, prodotto dalla più antica casa vitivinicola a conduzione familiare del territorio collinare DOCG tra i comuni di Romagnano Sesia e di Ghemme, Bassa Valsesia, Piemonte Nord Orientale, che vanta una forte tradizione di viticoltura tramandata nel corso dei secoli fino ai giorni nostri.

Prodotto dall’azienda Ampeleia che opera in sintonia con il territorio di Roccatederighi e delle Colline Metallifere, l’Unlitro 2018 Ampeleia Igp Toscana Rosso, si distingue per il mix sapiente di uvaggi che gli conferiscono un gusto profumato, elegante, leggero e intenso.

Gli altri vini invernali selezionati dal New York Times sono: Luyt Pipeño Carrizal Chile País Familia Ernesto Soto 2019, Domaine Alary Cairanne La Brunote 2016, Marietta Cellars North Coast Román Zinfandel 2016, Meinklang Österreich Blaufränkisch 2018 , Domaine de la Grosse Pierre Chiroubles “La Grosse Pierre” 2018, Viña Zorzal Navarra Garnacha 2017 , Ver Sacrum Uco Valley Garnacha Los Chacayes 2017 , Kokkinos Naoussa Xinomavro 2015, Mateus Nicolau de Almeida Trans Douro Express Douro Baixo Corgo 2018, North Fork di Long Island Cabernet Franc Côt-Fermented 2016, Storm Point Swartland Red Blend 2018, Hermanos de Peciña Señorío de P. Peciña Rioja Cosecha 2018 , Monje Tenerife Tinto Tradicional 2016.