Linate, quando e come riapre l'Aeroporto di Milano

L'Ente nazionale per l'aviazione ha annunciato la riapertura ufficiale dell'Aeroporto di Milano Linate: date, modalità e voli dello scalo milanese

 

Linate, quando e come riapre l'Aeroporto di Milano

Riapre l’Aeroporto di Milano Linate: l’impianto, chiuso dallo scorso marzo a causa delle misure di contenimento del Coronavirus adottate in Italia, è pronto a ripartire.

L’annuncio è arrivato tramite una comunicazione ufficiale da parte dell’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione. L’Aeroporto di Milano Linate riapre a partire da lunedì 13 luglio 2020, con modalità ben precise: almeno dieci movimenti all’ora, cinque partenze e cinque arrivi.

Nella nota pubblicata dall’Enac si spiega che il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha dato l’ok alla ripresa dei servizi dell’aeroporto al fine di superare i disagi per l’utenza correlati alla prolungata inattività dello scalo di Linate. Il provvedimento, inoltre, è stato preso anche per superare l’impatto negativo sull’economia e sulle attività produttive di tutto il territorio.

La lettera ufficiale dell’Ente nazionale per l’aviazione è stata inviata dopo la riunione del Comitato di coordinamento della capacità aeroportuale andato in scena lo scorso 6 luglio 2020.

La data della riapertura di Linate, il 13 luglio, era già stata anticipata a inizio mese dal Ministero delle Infrastrutture e non rappresenta una grande novità. Le sorprese, invece, arrivano dal numero dei movimenti permessi all’interno dello scalo lombardo.

La Sea, società di gestione di Linate e di Malpensa, aveva inizialmente proposto 6 voli ogni ora, contro i 18 che avvengono in situazioni normali, in quanto la presenza dei cantieri per il rifacimento del terminal e l’esigenza di far rispettare il distanziamento sociale portano a una riduzione dello spazio a disposizione dei viaggiatori. L’Enac, invece, ha deciso diversamente, dando il via libera a almeno 10 movimenti all’ora.

La riapertura di Linate non corrisponde con l’immediato ritorno di tutte le compagnie aeree. I primo voli di Alitalia, per esempio, ci saranno solo a partire dal 24 luglio. Il vettore tricolore tornerà a volare sull’aeroporto di Milano Linate, dove, in una prima fase iniziale, effettuerà solo i collegamenti della continuità territoriale con la Sardegna, regione che continua a essere una delle mete più gettonate dagli italiani anche per le vacanze 2020.

Si tratterà di 16 voli al giorno con Cagliari, 10 con Olbia e 6 con Alghero. A partire da sabato 1 agosto, la compagnia nazionale opererà su Linate tutte le altre rotte domestiche e internazionali attive fino al 31 luglio sull’aeroporto di Milano Malpensa, nel rispetto del limite ai movimenti orari sul city airport milanese.

Sempre a partire dal 1 agosto, Alitalia opererà collegamenti nazionali e internazionali di medio raggio ereditati dalla Malpensa: quelli con Bari, Brindisi, Catania, Lamezia Terme, Lampedusa, Napoli, Palermo, Pantelleria, Reggio Calabria, Roma Fiumicino e, per quanto riguarda l’estero, Amsterdam, Bruxelles, Londra e Parigi.