I libri più venduti nel 2020 in Italia: cosa leggono gli italiani

Da Bruno Vespa a Roberto Saviano, dalla biografia di Obama a quella di Isabel Allende, ecco la classifica dei libri più venduti nel 2020 in Italia

Libri più venduti

Il 2020 sta per terminare e questo si rivela senza dubbio il momento migliore per fare una breve revisione dell’anno che si sta per concludere. Questi ultimi mesi sono stati davvero un periodo difficile per molti e il lockdown che ci ha costretti a casa ha portato gli italiani a riscoprire molte attività. Oltre a diventare cuochi provetti e a fare esercizi ginnici in casa, nel nostro Bel Paese si è dedicato anche molto più tempo alla lettura.

Dai classici ai nuovi titoli, il mondo dell’editoria è in pieno fermento ed è proprio questo il momento giusto per stilare la classifica dei libri più venduti nel 2020. Il sito MAMe ha fatto una graduatoria raffrontando le vendite sia delle principali case editrici (Mondadori, Feltrinelli, Giunti, Rizzoli) sia dei principali canali di rivendita online (Amazon, IBS, Libreria Universitaria).

“L’appello” di Alessandro D’Avenia

Umano, toccante, ma allo stesso tempo dirompente, così viene descritto il nuovo libro di Alessandro D’Avenia uscito per Mondadori il 3 novembre.

L’Appello racconta la vita di Omero Romeo, un insegnante di scienze cieco. Il professore è tornato ad insegnare a scuola dopo cinque anni di stop che si era preso in seguito alla perdita della vista. La classe che gli viene assegnata è composta da dieci studenti all’ultimo anno di liceo, che il preside della scuola descrive come “ragazzi difficili”. Romeo riesce con il tempo a creare un’ottima relazione con questi ragazzi grazie alle sue ottime capacità di ascolto e comprensione.

“Perché l’Italia amò Mussolini” di Bruno Vespa

L’ultimo libro scritto di Bruno Vespa mette a confronto la dittatura di Mussolini con quella del “Signor Covid”. Secondo quanto scrive il noto giornalista RAI in entrambe le situazioni è cambiata in maniera radicale sia la libertà che la vita privata di ogni individuo. Mussolini, però, all’inizio ebbe un’enorme popolarità nazionale ed internazionale, mentre il Covid-19 viene visto come un nemico. Vespa racconta i momenti drammatici vissuti nelle terapie intensive, parla con sindaci, medici, sacerdoti e cittadini che hanno visto la loro vita sconvolta.

“Fu sera e fu mattina” di Ken Follett

Uscito il 15 settembre per Mondadori, ­”Fu sera e Fu mattina” è il prequel di un altro classico scritto da Follett, “I pilastri della terra­”. Il libro è ambientato durante il Medioevo, uno dei periodi più bui della storia, e racconta la vita di quattro personaggi che vivono tra Regno Unito e Francia e di come gli imprevisti della vita costringa le loro vite ad intrecciarsi, in un succedersi di colpi di scena.

“Una terra promessa” di Barack Obama

L’ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama si racconta in un’autobiografia uscita in contemporanea mondiale il 17 novembre.

Obama narra con particolari il viaggio che l’ha portato nell’2008 ad essere eletto 44° presidente degli Stati Uniti. Lui è stato il primo afroamericano ad essere leader del mondo libero. Dalle sue iniziali aspirazioni, ai suoi sogni passando per il suo percorso politico e per i momenti più importanti del primo mandato, Obama conduce ogni lettore in un viaggio davvero affascinante.

“Donne dell’anima mia” di Isabel Allende

Uscito il 12 novembre per Feltrinelli “Donne dell’anima mia” è un romanzo intimo in cui la scrittrice cilena racconta con leggerezza e ironia le ragioni del suo femminismo. Partendo dalla sua infanzia e passando per l’adolescenza e l’età adulta, l’Allende racconta la sua vita trascorsa all’interno di una struttura patriarcale e della sua lotta per l’indipendenza economica. In questa sua biografia sentimentale e professionale, la scrittrice arriva a raccontare come ora da donna libera è sua convinzione che i modelli imposti portino a una forma di pregiudizio.

“A Babbo morto” di Zerocalcare

Con la verve irriverente e satirica che lo contraddistingue, Zerocalcare, nome d’arte del fumettista italiano Michele Rech, racconta in un fumetto le dure condizioni di lavoro degli elfi di Babbo Natale.

Babbo Natale, infatti, non c’è più e tocca ai suoi figli, Figlio Natale e Figlia Natale, gestire l’azienda ma gli elfi e gli gnomi si sentono sfruttati e iniziano una protesta sindacale.

Non una storia per romantici e nostalgici dell’atmosfera natalizia ma un fumetto caratterizzato dal sarcasmo e ironia, due tratti che hanno reso famoso Zerocalcare.

“L’Ickabog” di J.K. Rowling

Dopo il successo internazionale, arriva finalmente anche in Italia per Salani Editore, la nuova fiaba per ragazzi scritta da J.K. Rowling la madre di Harry Potter. Il libro narra l’importanza di valori come l’amicizia, la verità, la speranza e la loro vittoria su ogni sventura e su ogni momento difficile.

Durante i mesi di lockdown l’autrice aveva anche indetto un concorso aperto ai bambini tra i 7 e i 12 anni, in ogni Paese del mondo, per la realizzazione di illustrazioni che sono poi state inserite all’interno del libro. Per l’edizione italiana sono stati selezionati 34 vincitori, uno per ogni capitolo.

“L’ultimo giorno di Roma” di Alberto Angela

Un vero salto indietro nel tempo compiuto grazie ad Alberto Angela uno dei più popolari conduttori televisivi. Il suo modo di raccontare è unico e in questo libro ci fa ripercorre la giornata precedente al grande incendio che devastò Roma nel 64 d.C. sotto l’impero di Nerone. Angela ci racconta fatti e avvenimenti attraverso gli occhi di personaggi che realmente hanno vissuto quelle giornate.

“Io sono l’abisso” di Donato Carrisi

Donato Carrisi scrittore e sceneggiatore ci regala una storia ad alta tensione che sa tenere ogni lettore col fiato sospeso fino alla fine. Uscito il 23 novembre per Longanesi, il libro tocca temi importanti come l’origine del male, la solitudine e la paura che colpiscono l’essere umano e approfondisce situazioni come il disagio sociale della vita di provincia e la violenza domestica sulle donne. Un thriller che porta ogni lettore a riflettere sulla psiche umana.

“Gridalo” di Roberto Saviano

Un libro molto diverso da quelli che ci ha abituato Saviano fino ad ora. Lo scrittore qui parla a quel giovane adolescente che è stato lui anni fa quando frequentava il liceo Diaz a Caserta, e gli parla per metterlo in guardia dai pericoli della società. Un percorso costruito attraverso tante storie vere che raccontano la vita di uomini e donne del passato e del presente, scelte con grande cura. Da Ipazia a Giordano Bruno, da Anna Achmatova a Robert Capa, da Jean Seberg a Martin Luther King, le storie raccontate vogliono invitarci a riflettere sul periodo che stiamo vivendo.

“Dante” di Alessandro Barbero

Uscito l’8 ottobre per Laterza, questo è un saggio storico che ripercorre la vita del sommo poeta, Dante Alighieri. Partendo dalla sua adolescenza fino all’età adulta, Barbero fa un ritratto a tutto tondo di quest’uomo, raccontando al lettore non solo la sua vita ma anche le consuetudini, i costumi e la politica di un periodo storico davvero affascinante.