Dante 2021, 700esimo anniversario della morte: tutti gli eventi

Tutti gli eventi in programma a Ravenna per le celebrazioni nazionali del settecentesimo anniversario del Sommo Poeta Dante Alighieri: il programma

Dante 2021, 700esimo anniversario della morte: tutti gli eventi

Si aprono sabato 5 settembre le celebrazioni nazionali per il 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri. Tanti gli eventi in programma a Ravenna: si parte con l’inaugurazione della tomba e del quadrarco di Braccioforte restaurati, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

A causa delle restrizioni dovute alla pandemia di Coronavirus, la cerimonia, il successivo concerto in piazza San Francesco (previste le esibizioni della pianista Yulianna Avdeeva e del baritono Luca Micheletti) e la lettura del canto XXXIII del Paradiso da parte dell’attore Elio Germano sono a invito. Chi vuole, però, può seguire a serata attraverso il maxischermo che è stato allestito in piazza del Popolo (400 posti a sedere) o in diretta tv sul canale 15 del digitale terrestre oppure ancora via streaming.

Sempre per il settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri è previsto il riallestimento del Museo Dantesco, inaugurato in occasione del sesto centenario del 1921. Il museo riaprirà i battenti a dicembre col nome di Nuovo Museo Dantesco e con nuove esperienze multimediali e interattive. Dal 16 ottobre sarà possibile gustare un’anteprima del nuovo museo: nella saletta multimediale al piano terra sarà esposta la prima opera della serie di prestiti a cadenza annuale in arrivo dalla Galleria degli Uffizi di Firenze.

Nella primavera 2021 è prevista, poi, l’apertura di Casa Dante, a pochi passi dallo stesso museo, nell’attuale Casa Farini. Sarà realizzato uno spazio polifunzionale con corte e giardino, libreria, bookshop e una parte dedicata al design. Sempre grazie all’accordo con gli Uffizi, inoltre, a Casa Dante ci sarà anche una sezione permanente dedicata alla pittura ottocentesca a tema dantesco, con opere in deposito a lungo termine (5 anni) in arrivo da Firenze, oltre ad alcuni pezzi che non troveranno più spazio nel vicino museo Dantesco con il nuovo restyling.

Più lunghi, invece, i tempi per la riqualificazione di piazza Caduti, con l’obiettivo di realizzare un nuovo ingresso sulla piazza della biblioteca Classense. L’intervento in questione priverebbe, però, la scuola Damiano Novello di alcuni spazi e questo pone dei problemi in relazione alla riapertura “limitata” delle scuole a causa dell’emergenza Coronavirus.

Per la chiusura delle celebrazioni, nel settembre del 2021, è previsto sempre a Ravenna l’avvio della Biennale del Mosaico, con un percorso di alcune installazioni musive permanenti.