Le vie della memoria di Palermo: la storia della città a portata di smartphone

Per scoprire la storia dei personaggi di Palermo a cui sono intitolate strade e piazze basterà uno smartphone

Le vie della memoria di Palermo

Quante volte ci capita di passare per vicoli, piazze e strade, e di non sapere chi sia il personaggio a cui sono state intitolate. A Palermo, oggi la vita delle personalità storiche che hanno reso celebre la città in tutto il mondo è diventata a portata di smartphone. Ha preso infatti il via il progetto “Le vie della memoria”, che prevede la collocazione di codici Qr nei luoghi e nelle strade intitolate ai personaggi illustri della storia palermitana.

Come funziona? Basterà scansionare con il proprio dispositivo mobile il QR code (acronimo di “Quick Response”), ovvero quei codici a barre bidimensionali che, se inquadrati con la fotocamera del cellulare, permettono di accedere all’istante a siti Internet e video online. Fatto ciò, si potrà accedere alle informazioni storico-biografiche relative alle personalità cui sono intitolati i luoghi di Palermo. In questo modo, chi è in visita nel capoluogo siciliano, potrà fare un viaggio a ritroso nel tempo, scoprendo vita, morte e miracoli dei personaggi simbolo della città, ricordati nella toponomastica per aver dato lustro alla regione intera.

L’iniziativa “Le vie della memoria” non è dedicata, però, solo ai turisti. Nato da una mozione approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale su proposta del consigliere Francesco Bertolino, il progetto si rivolge innanzitutto ai palermitani, e ai giovani in particolare, per dar loro la possibilità di riscoprire le proprie radici e un passato che si tende spesso a dimenticare.

Proprio per questo, sono stati coinvolti gli studenti dell’Istituto comprensivo Politeama, di cui fanno parte anche i plessi “Federico II” e “Archimede”. Sono stati proprio loro a realizzare le schede dei personaggi a cui sono intitolate le vie della loro città, visualizzabili sul sito del Comune di Palermo.

Un’iniziativa 2.0, realizzata finora su 20 vie del capoluogo siciliano, per dimostrare che anche grazie alle nuove tecnologie si può fare memoria e storia. Saricando un lettore QR sui propri smartphone e inquadrando il suddetto codice, si verrà immediatamente rimandati al sito del Comune di Palermo, dove compare la pagina della vita del personaggio a cui è stata dedicata quella determinata via, raccontata dagli studenti delle scuole vicine a quel luogo.
Uno strumento che permetterà ai ragazzi di riappropriarsi delle proprie strade e residenti e turisti di amare ancora di più Palermo, ricordandone il passato glorioso.