Guida Michelin 2022: tutti i nuovi ristoranti stellati

Presentata l'edizione 2022 della Guida Michelin dedicata all'Italia: ecco i ristoranti Tre Stelle e i nuovi locali premiati con 2 Stelle e 1 Stella

Ristorante

Nessun nuovo ingresso tra i ristoranti con Tre Stelle, 2 nuovi bistellati e 33 nuovi locali con 1 stella, tra cui molti giovani (16 sono under 35) e una sola donna. Escono dalla guida 26 ristoranti (15 perché non hanno visto confermata la Stella e 11 perché hanno chiuso).

Sono queste le principali novità dell’edizione 2022 della Guida Michelin (qui i nuovi ristoranti Bib Gourmand) dedicata all’Italia, che conta in tutto 378 ristoranti stellati (7 in più rispetto all’edizione precedente). La guida, in libreria dal 3 dicembre 2021, è stata presentata al Relais Franciacorta di Corte Franca.

Tutti i premi della Guida Michelin 2022 Italia

Di seguito, l’elenco dei ristoranti 3 Stelle confermati nell’edizione 2022 della guida Michelin, le nuove 2 Stelle e 1 Stella e le Stelle verdi.

I ristoranti 3 Stelle confermati nella Guida Michelin 2022

  • Piazza Duomo, Alba (Cn)
  • Da Vittorio, Brusaporto (Bg)
  • St. Hubertus, San Cassiano (Bz)
  • Le Calandre, Rubano (Pd)
  • Dal Pescatore, Canneto Sull’Oglio (Mn)
  • Osteria Francescana, Modena
  • Enoteca Pinchiorri, Firenze
  • La Pergola, Roma
  • Reale, Castel di Sangro (Aq)
  • Mauro Uliassi, Senigallia (An)
  • Enrico Bartolini al Mudec, Milano.

I nuovi ristoranti 2 Stelle della Guida Michelin 2022

  • Krèsios di Giuseppe Iannotti, Telese Terme (Bn)
  • Tre Olivi di Giovanni Solofra, Paestum (Sa) [da 0 a 2 Stelle]

I nuovi ristoranti 1 Stella della Guida Michelin 2022

  • Luigi Lepore di Luigi Lepore, Lamezia Terme (Cz)
  • Hyle di Antonio Biafora, San Giovanni in Fiore (Cs)
  • Aria di Paolo Barrale, Napoli
  • Contaminazioni Restaurant di Giuseppe Molaro, Somma Vesuviana (Na)
  • Li Galli di Savio Perna, Positano (Sa)
  • Rear Restaurant di Francesco Franzese, Nola (Na)
  • Cannavacciuolo Countryside di Nicola Somma, Vico Equense (Na)
  • Mater1a Pr1ma di Fabio Verrelli D’Amico, Pontinia (Lt)
  • Osteria Acquarol di Alessandro Bellingeri, San Michele (Bz)
  • 1908 di Stephan Zippl, Renon (Bz) [anche Stella verde]
  • San Giorgio di Graziano Caccioppoli, Genova
  • Orto by Jorg Giubbani di Jorg Giubbani, Moneglia (Ge)
  • L’arcade di Sergeev Nikita, Porto San Giorgio (Fermo)
  • Retroscena di Richard Abouzaki e Pierpaolo Ferracuti, Porto San Giorgio (Fermo)
  • Bianca sul lago di Emanuele Petrosino, Oggiono (Lc)
  • Felix lo Basso di Felice Lo Basso, Milano
  • La speranzina di Fabrizio Molteni, Sirmione (Bs)
  • Osteria degli Assonica di Alex e Vittorio Manzoni, Sorisole (Bg)
  • Somu di Salvatore Cammeda, Baia Sardinia (Ss)
  • Gusto di Claudio Sadler, San Teodoro (Ss)
  • Fradis Minoris di Francesco Stara a Pula (Ca) [anche Stella verde]
  • Nazionale di Fabio Ingallinera e Maurizio Macario, Vernante (Cn)
  • Unforgettable di Christian Mandura, Torino
  • Octavin di Luca Fracassi, Arezzo
  • L’acciuga di Marco Lagrimino, Perugia
  • La Favellina di Federico Pettenuzzo, Malo (Vi)
  • Local di Matteo Tagliapietra, Venezia
  • Locanda Le 4 ciacole di Francesco Baldissarutti, Roverchiara (Vr)
  • Wistèria di Simone Selva, Venezia
  • Zanza XVI di Stefano Vio, Venezia
  • Gagini Restaurant di Mauricio Zillo, Palermo
  • Porta di Basso di Domenico Cilenti, Peschici (Fg)
  • Primo Restaurant di Solaika Marrocco, Lecce [premio Giovane chef dell’anno]

Le nuove Stelle verdi della Guida Michelin 2022

  • Ps Ristorante, Cerreto Guidi (Fi)
  • Mater Terrae, Roma
  • Lerchner’s in Runggen, San Lorenzo di Sebato (Bz)
  • Antica Locanda al Cervo, San Genesio (Bz)
  • Agritur El Mas, Moena (Tn)
  • Gambrinus, San Polo di Piave (Tv)
  • Venissa, Venezia (Ve)
  • Sanbrite, Cortina Ampezzo (Bl)
  • Le Trabe, Paestum (Sa)
  • Signum, Salina (Me)
  • Aminta resort, Genazzano (Rm)
  • La cru, Romagnano (Vr)
  • La Preséf, Mantello (So)
  • Casamatta, Manduria (Ta)
  • Terrra, Sarentino (Bz)
  • 1908, Renon (Bz)
  • Fradis Minoris di Francesco Stara, Pula (Ca).