Un museo di Torino fa il giro del mondo col video di Ghali

Il videoclip della canzone Barcellona di Ghali è stato girato al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino e sta spopolando sul web

Un museo di Torino fa il giro del mondo col video di Ghali

Un museo italiano sta facendo il giro del mondo grazie all’ultimo videoclip di Ghali. Per il video della sua ultima canzone, intitolata “Barcellona“, il cantante ha infatti scelto come set il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino. Il videoclip è stato pubblicato venerdì 9 ottobre 2020 e in meno di 20 ore è stato visto già oltre 110 mila volte dagli utenti di Youtube.

Il videoclip di “Barcellona”, terzo singolo estratto dall’album “Dna” di Ghali, uscito lo scorso 21 febbraio, inizia con alcune sequenze girate proprio al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino. Nel filmato, diretto dal regista Giulio Rosati, appaiono la facciata ottocentesca del museo, i suoi saloni, la Camera dei deputati del Parlamento Subalpino e la monumentale Aula del Parlamento Italiano. Il video è un omaggio a film come “Il cielo sopra Berlino” di Wim Wenders e “The Dreamers” di Bernardo Bertolucci.

Nelle scene girate al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino appare anche lo stesso Ghali, in Sala codici, nei panni del narratore intento a scrivere su una pergamena una storia d’amore atipica e travolgente con al centro due giovani. Il cantante indossa delle grandi ali che vogliono simboleggiare la magia di sentirsi unici e speciali in mezzo a tutti e tutto, come angeli. Per il video, la città di Torino ha messo a disposizione anche i Giardini Reali e un tram GTT.

L’incontro tra Ghali e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino è stato possibile grazie alla Film Commission Torino Piemonte. Le riprese del videoclip di “Barcellona” sono state realizzate lo scorso 15 settembre e sono durate una giornata. Per la scena dell’angelo che si affaccia dalla balaustra di Palazzo Carignano, su piazza Carlo Alberto, è stata utilizzata anche una squadra di stuntman. La scena ha lasciato senza fiato le molte persone che, transitando nella piazza proprio quel giorno, hanno assistito all’insolito spettacolo.

Ghali è uno dei cantanti più popolari in questo momento in Italia, e non solo. Il cantante classe 1993 è di origini tunisine ma è nato a Milano, città per il quale ha fatto recentemente da testimonial. Nonostante l’emergenza Coronavirus, nel mese di giugno Ghali ha tenuto un concerto in modalità drive in in Germania, a Dusseldolf.