Firenze, a Monica Bellucci le chiavi della città

Il sindaco Dario Nardella ha consegnato a Monica Bellucci le chiavi della città di Firenze nell'ambito del progetto ‘Il Rinascimento e la Rinascita’

Firenze, consegnate le chiavi della città a Monica Bellucci

Monica Bellucci ha ricevuto le chiavi della città di Firenze. La prestigiosa onorificenza è stata consegnata alla famosa attrice e modella dal sindaco Dario Nardella, nell’ambito del progetto ‘Il Rinascimento e la Rinascita’, la tre giorni di sfilate ed eventi di Dolce&Gabbana in scena nel capoluogo toscano fino a venerdì 4 settembre.

La cerimonia di consegna della riproduzione fedele delle chiavi delle antiche porte della città del Giglio è avvenuta mercoledì 2 settembre nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

Queste le motivazioni, riportate in una nota ufficiale del Comune di Firenze: “A Monica Bellucci, diva del nostro tempo, splendida icona di stile e bellezza, che nella sua carriera di modella e attrice ha legato il proprio nome, oltre che all’eccellenza italiana nella moda e nel cinema, anche a grandi registi e stilisti di tutto il mondo, facendosi autentica ambasciatrice dell’eleganza italiana nel mondo”.

“Le chiavi di Firenze? Non me l’aspettavo: sono commossa e onorata perché questa città meravigliosa è stata ed è la culla della cultura italiana nel mondo, mi fa sentire fiera di essere italiana”, ha dichiarato Monica Bellucci in un’intervista rilasciata a ‘La Nazione’.

E ha aggiunto: “E’ una sorpresa incredibile. L’ho saputo tre giorni dopo aver presentato lo spettacolo a Spoleto. E’ stato un momento commovente, non immagini quanto sia felice di essere tanto considerata da questa città”.

Dopo aver ricevuto dal sindaco di Firenze le chiavi della città, l’attrice e modella di origini umbre ha dato inizio alla sfilata di alta sartoria che si è tenuta nella Sala dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

Per il progetto ‘Il Rinascimento e la Rinascita’, Dolce e Gabbana, che durante il lockdown hanno lanciato DGFATTOINCASA, hanno coinvolto 38 artigiani del territorio per rendere omaggio alla storia e all’arte del capoluogo toscano.

“Dolce & Gabbana hanno scelto Firenze per la presentazione delle loro collezioni di Alta Sartoria maschile e Alta Moda femminile – si legge sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di Firenze – Un omaggio alla storia e all’arte, all’eleganza senza tempo della città e alla maestria dei suoi laboratori artigiani”.

La tre giorni rappresenta anche un primo passo di ritorno alla normalità per Firenze dopo il rinvio di Pitti Uomo.

Realizzato con il Centro di Firenze per la moda Italiana e Pitti Immagine, il progetto ha preso il via il 2 settembre con la presentazione della collezione di alta gioielleria nel Chiostro di Santa Maria Novella, seguita dalla sfilata di alta sartoria nella sala più importante di Palazzo Vecchio.

Si prosegue il 3 settembre, alle 19, con un cocktail alla Terrazza del Belvedere di Villa Bardini e una sfilata di alta moda, fino al gran finale, il 4 settembre, alle Cantine Antinori al Bargino, con uno speciale ricevimento per gli ospiti italiani e internazionali accorsi in città per gli eventi.

“Grazie Dolce&Gabbana per aver scelto la nostra città con un evento che impiega 1250 persone, 50 aziende e promuove 38 artigiani fiorentini”, ha commentato il sindaco Dario Nardella sulla sua pagina Facebook.

“Insieme a loro – ha aggiunto – abbiamo accolto a Palazzo Vecchio una vera icona, ambasciatrice dell’eleganza italiana nel mondo: Monica Bellucci, a cui abbiamo conferito le Chiavi della città!”.

Durante il lockdown, il sindaco Nardella aveva annunciato la volontà di consegnare a Emma Marrone le chiavi della città di Firenze.