Fedez e Chiara Ferragni volontari all'Ortomercato di Milano

Fedez e Chiara Ferragni hanno raccolto casse di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà nell'ambito dell'iniziativa solidale Milano Aiuta

 

Fedez e Chiara Ferragni volontari all'Ortomercato di Milano

Dopo aver dato vita a una raccolta fondi per il reparto di terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano (che ha superato i 4 milioni di euro), Fedez e Chiara Ferragni hanno deciso di intraprendere un’altra iniziativa di solidarietà in questo periodo di emergenza legato alla diffusione del Covid-19: nella mattinata di giovedì 30 aprile, i Ferragnez si sono infatti presentati come volontari all’ortomercato di Milano per raccogliere casse di frutta e verdura da destinare alle famiglie in difficoltà.

Questo il messaggio sui social postato da Fedez e Chiara Ferragni: “Stamattina abbiamo preso parte all’iniziativa ‘Milano aiuta’ del Comune di Milano per rispondere alla necessità di aiuto alimentare a supporto di anziani e famiglie in difficolta. All’ortomercato di Milano abbiamo raccolto casse di frutta e verdura insieme ai volontari, le abbiamo imbustate per ogni famiglia per poi ci recarci in uno dei tanti punti di raccolta della città per poi distribuire la spesa ad alcune famiglie della zona. Milano Aiuta riesce ad aiutare circa 4900 famiglie alla settimana, circa 16.000 persone a settimana, ma ha sempre bisogno di donazioni di cibo e derrate alimentari”.

Poi l’appello dei due: “Se volete aiutare o conoscete qualche azienda alimentare che può aiutare potete mandare un’email a milanoaiuta@comune.milano.it”.

“Milano Aiuta” è un progetto del Comune di Milano, che ha chiamato a raccolta i volontari, le aziende e il privato sociale per attivare una rete per essere vicini ai cittadini e dare un aiuto concreto in questa fase di emergenza dovuta al Coronavirus. Sul sito dell’iniziativa è possibile richiedere i buoni spesa e ricevere assistenza e servizi. Inoltre, il Comune fornisce una mappa con i negozi che consegnano la spesa a domicilio a Milano.

Tra i diversi servizi a supporto dei cittadini più fragili in questo periodo di emergenza legato alla diffusione del Coronavirus, il Comune di Milano ha pensato anche a un servizio specifico dedicato agli anziani inquilini delle case popolari di proprietà comunale, con oltre 5000 sms indirizzati ai nuclei formati da cittadini over 65 per ricordare loro le basilari norme di comportamento da adottare in questo periodo complicato, oltre ai numeri di telefono utili nell’emergenza Coronavirus.