Estate nei Borghi: Touring Club promuove le Bandiere Arancioni

Touring Club ha lanciato la campagna Estate nei Borghi per promuovere i comuni certificati con la Bandiera Arancione in vista delle vacanze estive 2020

Estate nei Borghi: Touring Club promuove le Bandiere Arancioni

La pandemia di Coronavirus che ha colpito l’Italia (e non solo) ha stravolto i piani degli italiani per le vacanze estive 2020, che saranno all’insegna del “made in Italy“.

Touring Club ha quindi deciso di lanciare la campagna di promozione digitale “Estate nei borghi“, iniziativa che racconta agli italiani i 247 piccoli comuni certificati con la Bandiera Arancione.

Queste eccellenze italiane si distinguono per la loro dimensione umana, il calore e l’accoglienza. La campagna si propone di portare sul web un assaggio in anteprima delle peculiarità del territorio, fatte di prodotti tipici, persone e pratiche innovative e virtuose, tramite interviste, testimonianze in prima persona, anteprime virtuali dei borghi veicolate con dirette social e una vetrina online per l’acquisto di tipicità enogastronomiche e artigianali dei produttori locali. La campagna sarà promossa da influencer d’eccezione.

Isabella Andrighetti, Responsabile Certificazioni e Programmi Territoriali Touring, ha dichiarato: “L’obiettivo è quello di dar voce e volto alle migliaia di persone che vivono e lavorano nei borghi Bandiera Arancione, rendendoli vivi e attrattivi. Un invito – fatto da chi è pronto ad accogliere e ad offrire un’ospitalità d’eccellenza – a trascorrere questa insolita estate immersi nella bellezza dei borghi certificati da Touring”.

Arianna Fabri, Direttore Marketing Promozione e Sviluppo Associativo del Touring, ha spiegato che si tratta di “un sostegno concreto sia per la promozione delle identità locali sia per la ripresa dell’economia territoriale profondamente colpita dall’emergenza, dove il turismo ha sempre rappresentato un importante volano, capace di generare reddito e occupazione. Basti pensare che dei 430 milioni di presenze annuali il 20% si concentra nei borghi”.

Fulvio Gazzola, Presidente dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione, ha commentato: “L’accoglienza è uno degli elementi di pregio dei piccoli Comuni italiani, in particolare dei paesi Bandiera Arancione. Accoglienza intesa sia come calore delle comunità ospitanti sia come qualità e varietà dei servizi e, mai come in questo momento storico, è possibile ritrovare quelle esperienze che noi tutti ricerchiamo (natura, sport, storia, prodotti tipici) in sicurezza e nella tranquillità insita in questi borghi. L’accoglienza oggi inizia attraverso il ‘sapore’ dei prodotti tipici che da sempre caratterizzano questi luoghi, con l’invito a una ‘degustazione virtuale’ che possa poi portare a vivere l’esperienza direttamente”.

I borghi che effettuano vendita online o a distanza

  • Nord Italia

Aglié (To)

Airole (Im)

Ala (Tn)

Arona (No)

Bagno di Romagna (Fc)

Bellano (Lc)

Busseto (Pr)

Caderzone Terme (Tn)

Castelnuovo Magra (Sp)

Castrocaro Terme e Terra del Sole (Fc)

Cherasco (Cn)

Dolceacqua (Im)

Fobello (Vc)

Guarene (Cn)

Molveno (Tn)

Moncalvo (At)

Ozzano Monferrato (Al)

Portico e San Benedetto (Fc)

Rocca Pietore (Bl)

Sabbioneta (Mn)

San Leo (Rn)

Sassello (Sv)

Triora (Im)

Usseaux (To)

  • Centro

Acquaviva Picena (Ap)

Barberino Val d’Elsa (Fi)

Camerino (Mc)

Casale Marittimo (Pi)

Casciana Terme Lari (Pi)

Cetona (Si)

Genga (An)

Gradara (Pu)

Leonessa (Ri)

Lucignano (Ar)

Montecassiano (Mc)

Montefollonico (Si)

Montone (Pg)

Peccioli (Pi)

Pienza (Si)

Ripatransone (Ap)

San Ginesio (Mc)

Santa Fiora (Gr)

Sarnano (Mc)

Serra San Quirico (An)

Trequanda (Si)

Visso (Mc)

  • Sud

Civitella Alfedena (Aq)

Morigerati (Sa)

Taverna (Cz)

Zungoli (Av)

  • Isole

Aggius (Ss)

Petralia Sottana (Pa).