Coronavirus, annullata la Bologna Children’s Book Fair

Inizialmente rinviata a maggio 2020, la 57esima edizione dell'evento dedicato all'editoria per l'infanzia si terrà nell'aprile 2021

Coronavirus, annullata la Bologna Children’s book fair

La diffusione dell’epidemia del Coronavirus a livello nazionale e internazionale ha costretto BolognaFiere a prendere la decisione di annullare la 57esima edizione della Bologna Children’s Book Fair – BCBF.

A subire lo stesso destino anche la correlata Bologna Licensing Trade Fair, dedicata alla compravendita di marchi e licenze. L’evento per eccellenza dell’editoria per ragazzi, che in un primo momento era stato rimandato ai primi di maggio, si terrà a Bologna dal 12 al 15 aprile 2021.

Nel frattempo, il team BCBF ha annunciato la volontà di ricreare online l’atmosfera e le opportunità di business e di networking che da oltre 50 anni rendono Bologna Children’s Book Fair e Bologna Licensing Trade Fair il più importante appuntamento internazionale del settore, un evento di riferimento per chi lavora nel campo dell’editoria e dei contenuti dedicati a bambini e ragazzi.

La decisione di annullare la Bologna Children’s Book Fair, a causa dell’emergenza Coronavirus, è stata presa da BolognaFiere per consentire a tutti gli espositori e a tutti i professionisti attesi di riprogrammare al meglio il proprio lavoro.

“Per la Bologna Children’s Book Fair in cui il 90% degli espositori viene dall’estero era impensabile proporre un evento al quale i nostri interlocutori non avrebbero potuto partecipare con la necessaria tranquillità e con quel clima di amicizia e collaborazione che caratterizza questa grande comunità internazionale che ogni anno si ritrova a Bologna”, ha dichiarato in una nota ufficiale il Direttore Generale di BolognaFiere, Antonio Bruzzone.

“Non è stato facile prendere la decisione di rimandare al 2021 la manifestazione, lo abbiamo fatto con la consapevolezza di dover dare un contributo importante per permettere il superamento di questa situazione”, ha aggiunto Bruzzone.

Ogni primavera, l’universo del libro, dell’illustrazione e dei contenuti multimediali diventa protagonista nel quartiere fieristico di Bologna, rinnovato nel 2019, che riunisce 1500 espositori da oltre 80 Paesi e circa 30.000 visitatori.

Edizione dopo edizione, la Bologna Children’s Book Fair – BCBF è diventata  il punto d’incontro per un pubblico variegato ed internazionale, affermandosi come l’evento più importante a livello mondiale per lo scambio dei copyright, con un nucleo dedicato al licensing e ai contenuti multimediali per bambini e ragazzi.

Con aree ed iniziative ideate per le varie figure professionali, la manifestazione fieristica è un punto di riferimento per editori, autori, illustratori, insegnanti, traduttori e tutte le figure che operano nel mondo dell’editoria e dei contenuti per l’infanzia.