Classifica tribunali: Bolzano al top, Enna fanalino di coda

I tribunali del Sud sono più lenti di quelli del Nord, lo conferma uno studio commissionato dal Ministero della Giustizia

Classifica tribunali: Bolzano al top, Enna fanalino di coda

I tribunali più efficienti sono per lo più concentrati nelle regioni del Nord, mentre per ottenere giustizia nel Meridione tocca aspettare molto più tempo.

Dalla classifica redatta da Fabio Bartolomeo, direttore del servizio statistica del Ministero della Giustizia, risulta Bolzano la città più efficiente nel sbrigare le pratiche delle cause. Nonostante nel tribunale dell’Alto Adige ci siano forti carenze, sia tra i magistrati che tra gli addetti alle cancellerie, i tempi dei processi si assestano sensibilmente sotto la media, fattore che ha comportato anche una notevole diminuzione degli arretrati. Un dato che incorona il Palazzo di Giustizia di Bolzano come il più virtuoso d’Italia. Qui gli arretrati ultra triennali sono solo il 10% e la durata media dei processi è di 592 giorni. In realtà c’è chi fa molto meglio, ma tenendo conto che il tribunale bolzanino può contare soltanto su metà organico si comprende subito quanto nella provincia autonoma si diano da fare.

L’analisi voluta dal ministro Andrea Orlando, che sta provando a individuare una formula virtuosa per diminuire sensibilmente i tempi dei processi italiani, ha analizzato soltanto il settore civile attraverso una serie di particolari parametri: la quantità di arretrati, i tempi che ci vogliono per portare a termine una causa, la capacità di smaltire i fascicoli in sospeso e la copertura degli organici.

Nella classifica, per individuare il primo tribunale del Sud Italia bisogna scorrere fino al tredicesimo posto, dove si piazza il tribunale di Napoli Nord. Una mosca bianca in un mare di nomi settentrionali che si susseguono per buona parte dell’alta classifica. La cartina geografica che ne deriva evidenzia una spaccatura preoccupante tra nord e sud del Paese e vede nei bassifondi della graduatoria per lo più tribunali meridionali.

È in questo buco nero di inefficienza che la media nazionale della validità dei tribunali italiani cala sensibilmente. La maglia nera spetta al tribunale di Enna. Qui un processo può durare in media 1145 giorni e i procedimenti che attendono di essere analizzati più vecchi di tre anni sono il 28 %. C’è chi fa peggio, come Lamezia Terme con i suoi 2094 giorni di attesa e il 60 % di pendenti ultra triennali. Ma almeno il tribunale della provincia di Catanzaro ha una giustificazione, c’è mancanza di personale. Invece a nel tribunale alle pendici dell’Etna l’organico è al completo, e proprio non si riesce a spiegare una tale inefficienza.

 

Pubblica un commento