Le città d'Italia con più enoteche: la classifica

Negli ultimi cinque anni le enoteche sono aumentate del 4%, per un totale di 7.209 attività

Le città d'Italia con più enoteche: la classifica

In Italia aprono sempre più enoteche. Basti pensare che in cinque anni sono aumentate del 4% per un totale di 7.209 attività, di cui quasi mille solo in Lombardia.

È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia e della Camera di commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi.
Stando ai dati del report, relativi ai primi nove mesi del 2019, sono quasi 8mila gli addetti del settore, un numero che si è mantenuto stabile in un anno, ma che è cresciuto del 10% nell’ultimo quinquennio.

Tra le città con la più alta concentrazione di enoteche attive, svetta al primo posto Roma con ben 345 enoteche (+1,5% in un anno e +35% in dieci anni), seguita da Napoli con 221 attività (-1% in cinque e dieci anni), Milano, sul terzo gradino del podio con 141 attività (+ 5% in un anno, + 72% in dieci anni).

Al quarto posto nella top ten dei comuni in cui si è verificato un aumento delle enoteche attive, si piazza Torino con 121 locali (+ 5% in un anno e + 64% in dieci anni), seguita da Firenze con 91 (+2% in un anno e + 7% in dieci), Genova con 80, Venezia con 68, Palermo con 62, Bologna con 57 e Bari con 50 enoteche.

Il report dalla Camera di commercio di Milano e della Coldiretti Lombardia ha analizzato anche la presenza di enoteche per province. Al primo posto si colloca la provincia di Napoli (528, +3% in 5 anni), seconda Roma (480, +3%) e terza Milano (259, +9%). Seguono le province di Torino (235, +6%), Bari (192), Firenze (172, + 5% in un anno), Brescia (stabile con 166 enoteche), Venezia (158, +7% in cinque anni), Padova (stabile con 138).

A crescere di più nell’ultimo anno sono state le province di Firenze (+5% con 172), Palermo (+4% con 100), Catania (+7% con 91), Torino e Treviso (+2,6%, con 235 e 78 rispettivamente).

Stando al rapporto della Cdc di Milano, Monza, Brianza e Lod, in Lombardia si contano ben 982 enoteche nel 2019, un numero cresciuto del +8,7% in cinque anni, rispetto alle 903 attive nel 2014.

Complessivamente sono oltre mille gli addetti del settore, in crescita del +8,6% nel quinquennio, di cui 26,5% sono donne e l’11% giovani, mentre per le enoteche gestite da stranieri spiccano Firenze (12%) e Roma (10%).

Dall’analisi emerge che in Lombardia sono quasi 5 milioni le persone che bevono vino, di cui 1,7 milioni lo consumano ogni giorno. Cresce inoltre l’attenzione agli acquisti di una delle produzioni agroalimentari di qualità della regione, frutto di oltre 20mila ettari di terreni coltivati a vigneto.

Ecco la top ten delle città italiane con più enoteche:

1. Roma, 345
2. Napoli, 221
3. Milano, 141
4. Torino, 121
5. Firenze, 91
6. Genova, 80
7. Venezia, 68
8. Palermo, 62
9. Bologna, 57
10. Bari, 50