Case vacanze, la top 10 delle città più care

La classifica delle dieci città più care in Italia per l'acquisto di case vacanze: il 2020 vede gli italiani preferire le località montane a quelle di mare

Madonna di Campiglio

L’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2020 di FIMAA-Confcommercio, la Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari, in collaborazione con Nomisma, ha analizzato i dati relativi alle compravendite e alle locazioni di 150 località di mare e 55 di montagna e lago in Italia, determinando la classifica delle città più care per l’acquisto di una casa vacanze.

Lo studio rivela che negli acquisti delle case vacanze, gli italiano sono più orientati verso la montagna e meno verso il mare. Nel corso del 2019, infatti, le transazioni di immobili delle località montane sono cresciute dell’11,8% rispetto all’anno passato. Al contrario, quelle per le abitazioni nelle località marittime e nei laghi sono cresciute in maniera molto più ridotta: rispettivamente del 3% e del 2,1%.

Il 2020 segna una contrazione generale per quanto riguarda i prezzi: il costo medio per l’acquisto di un’abitazione turistica in Italia si attesta sui 2.220 euro al metro quadro, per una flessione annua dello 0,8% in meno. Lieve aumento dei canoni sul fronte degli affitti, con un 0,2% in più durante i mesi estivi.

La classifica delle città più care per l’acquisto di una casa vacanze è guidata da Madonna di Campiglio, dove un’abitazione può raggiungere i 13 mila euro al metro quadro. Al secondo posto, con 12.600 euro al metro quadro, c’è Forte dei Marmi: la località toscana è in seconda posizione anche nella classifica delle spiagge più costose d’Italia nel 2020.

Al terzo posto c’è Capri, che occupa il gradino più basso del podio con un costo medio di 11.600 euro al metro quadro. Quarta posizione per Courmayeur: per acquistare una casa vacanze nella località in provincia di Aosta, servono in media 11.000 euro al metro quadro. Al quinto posto, con 10.700 euro al metro quadro, troviamo Cortina d’Ampezzo, che assieme a Milano ospiterà le Olimpiadi Invernali del 2026. Seguono Santa Margherita Ligure con 10.500 euro e Porto Cervo in Sardegna con 9.400 euro.

Positano e Porto Rotondo sono appaiate a quota 8.500 euro al metro quadro per l’acquisto di una casa vacanze. Chiude la top ten Sirmione con 8.100 euro: il comune sul lago di Garda, oltre a rappresentare una località molto gettonata per le vacanze, con il Castello Scaligero è entrata nella classifica dei musei più visitati in Italia nel 2019.

Case vacanze, la classifica delle città più care in Italia nel 2020

  • #1 Madonna di Campiglio (TN): 13.000 euro/mq
  • #2 Forte dei Marmi (LU): 12.600 euro/mq
  • #3 Capri (NA): 11.600 euro/mq
  • #4 Courmayeur (AO): 11.000 euro/mq
  • #5 Cortina d’Ampezzo (BL): 10.700 euro/mq
  • #6 Santa Margherita Ligure (GE): 10.500 euro/mq
  • #7 Porto Cervo (SS): 9.400 euro/mq
  • #8 Positano (SA): 8.500 euro/mq
  • #8 Porto Rotondo (SS): 8.500 euro/mq
  • #10 Sirmione (BS): 8.100 euro/mq.