Capitale Italiana della Cultura 2022: svelate le 10 finaliste

Il ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha annunciato le 10 città finaliste per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2022

Procida

Le 10 città finaliste che si contenderanno il prestigioso titolo di Capitale Italiana della Cultura 2022 sono state ufficialmente annunciate. Solo una di loro vincerà il contributo di 1 milione di euro previsto dal titolo istituito dalla legge Art Bonus, che prevede anche l’esclusione delle risorse investite nella realizzazione del progetto dal vincolo del Patto di stabilità. L’annuncio è previsto nel 2021.

Le città candidate erano 28, ma solo 10 avranno la possibilità di presentare il loro dossier alla Giuria, nel corso di un’audizione pubblica. Spetterà, poi, proprio alla Giuria raccomandare al ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini il progetto di candidatura più idoneo alla designazione della città “Capitale Italiana della Cultura 2022”, entro il 18 gennaio 2021, al fine dell’attribuzione del riconoscimento da parte del Consiglio dei Ministri.

Capitale Italiana della Cultura 2022: le 10 città finaliste

Tra le 10 città finaliste ci sono 3 capoluoghi di regione, 3 capoluoghi di provincia e 4 cittadine non capoluogo. Di seguito l’elenco completo, con i relativi progetti:

  • Ancona – Ancona. La cultura tra l’altro
  • Bari – Bari 2022 Capitale italiana della cultura
  • Cerveteri (Roma) – Cerveteri 2022. Alle origini del futuro
  • L’Aquila – AQ2022, La cultura lascia il segno
  • Pieve di Soligo (Treviso) – Pieve di Soligo e le Terre Alte della Marca Trevigiana
  • Procida (Napoli) – Procida Capitale italiana della cultura 2022 (nella foto)
  • Taranto – Taranto e Grecia Salentina. Capitale italiana della cultura 2022. La cultura cambia il clima
  • Trapani – Capitale italiana delle culture euro-mediterranee. Trapani crocevia di popoli e culture, approdi e policromie. Arte e cultura, vento di rigenerazione
  • Verbania – La cultura riflette. Verbania, Lago Maggiore
  • Volterra (Pisa) – Volterra. Rigenerazione umana.

Il titolo di Capitale Italiana della Cultura nella storia

Nel 2015 il titolo di Capitale Italiana della Cultura fu attribuito a Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena.

Un anno dopo, nel 2016, la Capitale Italiana della Cultura fu invece Mantova, Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco.

Nel 2017 il riconoscimento è stato assegnato alla città di Pistoia.

Nel 2018 la Capitale Italiana della Cultura è stata Palermo.

Nel 2019 il titolo se l’è aggiudicato Matera, ma come Capitale Europea della Cultura per quell’anno.

Nel 2020 e nel 2021, a causa dell’annullamento degli eventi previsti per l’anno 2020 per l’emergenza Covid, la Capitale Italiana della Cultura e e sarà Parma.