Cani e gatti sepolti vicino ai padroni: la decisione di Milano

Arriva la decisione del comune di Milano in merito alla proposta di dare la possibilità a cani e gatti di venire sepolti accanto ai propri padroni.

In arrivo un’importante novità che riguarda la sepoltura di cani e gatti accanto ai propri padroni a Milano: Palazzo Marino apre alla possibilità di cambiare il regolamento dei cimiteri e permettere che le ceneri degli animali domestici vengano sepolte vicino a quelle dei padroni.

Tra le modifiche al regolamento dei servizi funebri e cimiteriali del Comune di Milano, c’è anche una proposta che risale alla legge regionale del 2019 che permette di “riposare” accanto alle ceneri del proprio animale domestico.

Milano, cani e gatti sepolti vicino ai padroni: la decisione del Comune

La decisione va incontro al desiderio di tante persone che da tempo chiedono di poter includere anche cani e gatti nei luoghi dell’eterno riposo. Chi desiderava poter riposare vicino ai propri animali domestici ha trovato sul suo cammino l’opposizione del precedente governo che aveva impugnato la legge regionale. La pandemia di Covid-19, inoltre, ha ritardato la stesura delle linee attuative da parte della Regione, necessarie per rendere possibile l’operazione.

Adesso il comune di Milano, entrato a far parte della rete di Comuni Ciclabili del 2021, al fine di evitare nuovi ritardi ha deciso di anticipare i tempi, inserendo nel nuovo regolamento questa possibilità: così facendo, quando la Regione darà le sue regole, non ci sarà bisogno di attendere ulteriori passaggi burocratici per rendere ufficiale la mozione.

La prima parte del regolamento è stata redatta e verrà presentata al comitato tecnico legislativo nel corso della prima seduta utile. Da Palazzo Lombardia filtra ottimismo: la possibilità che cani e gatti vengano sepolti accanto ai rispettivi padroni è sempre più vicina.

Su richiesta o per volontà del defunto oppure degli eredi, sarà presto possibili tumulare, previa cremazione e in una teca separata, gli animali di affezione nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia.

Quella che riguarda cani e gatti non è l’unica novità del regolamento dei servizi funebri e cimiteriali: verrà data la possibilità di sepoltura per i cittadini non residenti a Milano, in particolare i detenuti con ultima residenza nel capoluogo della Lombardia e i cittadini Aire, cioè residente all’estero da più di un anno.

A chi è concessionario di una tomba di famiglia, inoltre, verrà data la possibilità di consentire l’accesso alla sepoltura di defunti non legati da vincolo di parentela con il concessionario, anche su decisione degli eredi.