I 10 borghi più belli della Lombardia

Da Gardone Riviera a Tremezzo, passando per le città ideali di Sabbioneta e Pomponesco: viaggio alla scoperta dei borghi più belli della Lombardia

Il territorio della Lombardia è una sorta di scrigno pieno di tesori, con paesi antichi che affondano le proprie radici nella storia d’Italia e testimoniano la grandezza di una terra con un grande patrimonio artistico e culturale. Ecco una lista dei borghi lombardi più caratteristici e suggestivi.

Cassinetta di Lugagnano, il borgo tra il Naviglio e il Ticino

Cassinetta di Lugagnano è un incantevole borgo di circa 1.800 abitanti che fa parte della città metropolitana di Milano. Il comune rappresenta l’unione di due centri abitati che una volta erano distinti: Lugagnano che sorge sulla riva destra del Naviglio e Cassinetta, il cui nome ha origine dalla quattrocentesca Cascina Biraga fondata da Maffiolo Birago, maestro d’aula della Camera Ducale di Filippo Maria Visconti, signore di Milano

Borghi lombardi: Cassinetta di Lugagnano

Cornello dei Tasso, il paese dove è nata la posta

Cornello dei Tasso è uno dei borghi italiani raggiungibili solamente a piedi. Situato in provincia di Bergamo, è considerato il paese dove è nata la posta: proprio qui, infatti, venne organizzato il primo servizio postale d’Italia, grazie alla “Compagnia dei corrieri” che consegnava la corrispondenza attraverso un sistema di staffette a cavallo.

Borghi Lombardia: Cornello dei Tasso

Il borgo romantico di Fortunago

Inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia, Fortunago si trova in provincia di Pavia: questo comune di appena 358 abitanti è situato nell’Oltrepò, sulle colline che dividono le valli della Coppa e dell’Ardivestra. A Fortunago è legata la travagliata storia d’amore tra Cecilia del Maino e Pietro del Verme, il padrone del suo antico castello.

Borghi lombardi: Fortunago

La città giardino di Gardone Riviera

Gardone Riviera è la prima, in ordine di tempo, fra le stazioni di villeggiatura del Lago di Garda. Considerata una vera e propria città giardino, è situata in provincia di Brescia sulla riva del Lago. Del suo territorio fa parte il Vittoriale degli Italiani, dimora che fu di Gabriele D’Annunzio e diventata attualmente una fondazione aperta al pubblico con oltre 200.000 visitatori ogni anno.

Borghi Lombardia: Gardone Riviera

Gromo, una miniera di tesori

Gromo è un villaggio nell’alta Valle Seriana che in passato fu presidio di ricche miniere di ferro, per poi diventare sede di libero Comune e luogo di smistamento verso i mercati europei di armi bianche, forgiate dai poderosi magli mossi dal suo torrente. L’acqua è stata la sua ricchezza e la sua rovina: dopo averne plasmato le forme e aver fatto la fortuna dei suoi abitanti, spazzò via tutte le fucine con l’inondazione del 1666, trasformando il comune da borgo industriale a villaggio rurale.

Borghi Lombardia: Gromo

Lovere, il borgo riflesso sul Lago d’Iseo

Tra i borghi più belli e caratteristici della Lombardia non può mancare Lovere, comune che si affaccia sul Lago d’Iseo. Situato sulla sponda nord-occidentale dell’Iseo, Lovere è il capoluogo della Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi. Tanti i luoghi d’interesse da visitare, su tutti la Chiesa di San Martino e il Castelliere Gallico, la costruzione più antica presente sul territorio loverese.

Lovere, borgo lombardo sul lago

Morimondo, il borgo dominato da una storica Abbazia

Il borgo lombardo di Morimondo si trova a metà strada tra Milano e Novara, a pochi passi da Vigevano. Deve il suo nome all’Abbazia di Morimondo che svetta sul suo territorio. Il borgo è meta di cicloturisti che percorrono i numerosi sentieri presenti, come la ciclabile che costeggia il Naviglio da Abbiategrasso a Bereguardo o il Sentiero delle Cinque Chiese che collega Morimondo a Besate.

Abbazia Morimondo

Pomponesco, una piccola contea

Pomponesco è uno splendido borgo mantovano che Giulio Cesare Gonzaga decise di plasmare a rappresentazione perfetta della “città ideale”. Ancora oggi la pianta urbana di Pomponesco è rimasta praticamente identica a quella del XVI secolo, quando dal castello centrale vennero fatte partire due direttrici che dividevano l’abitato in quattro aree distinte e simmetriche. L’unica differenza rispetto al passato è la scomparsa del castello: al suo posto sorge la meravigliosa Piazza XXIII Aprile racchiusa dai porticati di antichi palazzi.

Pomponesco e la città ideale

Sabbioneta, la città ideale del Rinascimento

Come Pomponesco, anche la storia di Sabbioneta è legata in modo indelebile a quella della famiglia dei Gonzaga. Fu Vespasiano Gonzaga Colonna, tra il 1556 e il 1591, a realizzare nel territorio in provincia di Mantova il suo personalissimo modello di “città ideale”: ogni costruzione e disposizioni di strade racconta ancora oggi la visione del suo principe.

Sabbioneta, città modello rinascimentale

Tremezzo, il borgo tra lago e monti

Tremezzo è uno meraviglioso borgo sul Lago di Como, famoso per la presenza di splendide ville come Villa Carlotta, Villa Sola Busca, Villa Meier e il Grand Hotel Tremezzo, un albergo di lusso realizzato tra il 1907 e il 1910 seguendo lo stile dell’art nouveau.

Tremezzo, borgo sul lago