Gli arancini entrano nell'Oxford English Dictionary

Gli arancini siciliani hanno conquistato una menzione d'onore all'interno dell'Oxford English Dictionary

La cucina tradizionale italiana e, in questo caso specifico, quella siciliana conquista una menzione d’onore all’interno dell’Oxford English Dictionary.

Alla luce dell’aggiornamento fatto a ottobre 2019, sarà possibile trovare all’interno del noto e prestigioso dizionario inglese la parola arancini. Il termine è stato inserito al maschile singolare, smarcando l’eccezione femminile (la rivale “arancina”) che molti siciliani preferiscono usare e che è stata spesso oggetto diatribe all’interno del territorio siculo.

Il dibattito, che ha spesso diviso in due la regione, ha visto più volte scontrarsi ai due poli opposti i siciliani residenti nella parte occidentale dell’Isola, come i palermitani, e quelli residenti nella parte orientale, come gli abitanti di Catania, con l’eccezione di alcune zone di Ragusa e Siracusa. I primi, come molti forse già sapranno, sostengono che il termine corretto sia “arancina”, mentre i secondi, a questo punto, saranno quelli più contenti della scelta fatta dall’Oxford English Dictionary, perché in qualche modo da loro ragione.

La prima attestazione del termine arancino, come messo in evidenza l’Accademia della Crusca, risale al 1942, anno in cui è stato riportato per la prima volta all’interno di un dizionario e catalogato come “forma dialettale siciliana”. La parola “arancina”, invece, è stata citata per la prima volta all’interno di un Dizionario dialettale siciliano scritto tra il 1895 e il 1900 circa ed è stata registrata dalla lessicografia italiana dallo Zingarelli del 1917.

L’Oxford English Dictionary, come abbiamo già detto, ha preferito però la dicitura arancino per indicare quella che, all’interno delle sue pagine, è stata definita una ricetta tipica siciliana. Polpette di riso con ripieno salato, ricoperte di pangrattato e fritte, così sono stati descritti gli arancini nel dizionario inglese.

Un riconoscimento linguistico che sicuramente non fa altro che sottolineare quanto gli inglesi apprezzino la cucina italiana, tanto che è stato necessario introdurre ufficialmente nel loro dizionario una parola come arancino, perché diventata appunto d’uso comune.

Insieme al termine arancino, con l’ultimo aggiornamento del dizionario inglese, sono stati inseriti anche altri vocaboli ormai sempre più usati nello slang o, comunque, di uso frequente nelle conversazioni. Tra queste, per esempio, è stata riportata nella versione aggiornata dell’Oxford English Dictionary l’espressione “fake news”, ormai conosciuta e utilizzata non solo dai cittadini del Regno Unito.