Lo storico veliero Amerigo Vespucci compie 90 anni

L'Amerigo Vespucci è una storica nave della Marina Militare Italiana che è stata varata per la prima volta il 22 febbraio 1931 e oggi compie 90 anni

L’Amerigo Vespucci è uno storico veliero della Marina Militare Italiana che è stato varato per la prima volta il 22 febbraio 1931 nei regi cantieri di Castellamare di Stabia. Oggi questa nave scuola compie ben 90 anni e si presenta, così, come l’unità più anziana in servizio presso la nostra Marina.

Il veliero Amerigo Vespucci compie 90 anni

È l’orgoglio della nostra Marina Militare: la nave Amerigo Vespucci è un magnifico veliero nato dai cantieri di Castellamare di Stabia nel febbraio del 1931. Da quel giorno la nave-scuola non si è più fermata, neppure per il Covid, e ha continuato a girare il mondo portando in alto il valore dell’eccellenza italiana.

La Vespucci è entrata in servizio come nave-scuola nel giugno 1931 affiancandosi alla nave Cristoforo Colombo che aveva tre anni in più e costituiva con questa la Divisione Navi Scuola.

All’inizio il suo motto era “Per la Patria e per il Re”, ma questo venne cambiato prima in “Saldi nella furia dei venti e degli eventi” e poi in “Non chi comincia ma quel che persevera”. Questo motto introdotto nel 1978 deve servire come monito agli allievi che annualmente vivono in questa nave un’intensa fase di addestramento. Ogni anno, infatti, l’Amerigo Vespucci accoglie 130 tra ragazze e ragazzi dell’Accademia navale che si affiancano a 250 uomini e donne dell’equipaggio per un duro addestramento.

Tre alberi, 26 vele, lo scafo bianco e nero con fregi in oro, l’Amerigo Vespucci è nota per essere stata denominata come “la nave più bella del mondo”. Secondo la storia, infatti, nel 1962 la portaerei americana USS Independence incontrò l’Amerigo Vespucci nelle acque del Mediterraneo e, seguendo i protocolli in vigore, il comandante americano chiese al vascello italiano di identificarsi. La risposta da parte dell’Amerigo fu “Nave Scuola Amerigo Vespucci – Marina Militare Italiana”. La risposta dalla portaerei americana fu una bellissima esclamazione: “The most beautiful ship in the world”, ovvero “La nave più bella del mondo”.

L’Amerigo Vespucci è una nave che ha scritto anche diverse pagine della storia del nostro paese. Era presente nel 1954 quando Trieste ritornò all’Italia e nel 1960 in occasione delle Olimpiadi di Roma condusse la fiaccola olimpica dal Pireo a Siracusa.

Castellamare di Stabia che ha dato i natali a questa splendida nave vanta un rapporto speciale con l’Amerigo Vespucci. Quando la nave fa rientro nella città campana è un momento di grande festa per tutti i cittadini. Nel 2019 la Marina concesse in alcune giornate la possibilità di visitare il veliero. Grande fu l’entusiasmo dei cittadini, tanto che si formarono delle lunghe file di popolazione che voleva conoscere più da vicino quest’eccellenza italiana.

Per festeggiare i novant’anni il comune di Castellamare aveva organizzato con la Marina Militare una serie di eventi che coinvolgevano anche la cittadinanza ma a causa del Covid-19 tutto è stato per ora rinviato.