Alberto Angela è napoletano, conferita al conduttore tv la cittadinanza onoraria di Napoli

Il noto conduttore televisivo ha ricevuto dal sindaco De Magistris la cittadinanza onoraria delle città partenopea

Alberto Angela è napoletanoAlberto Angela è cittadino onorario di Napoli. Il noto divulgatore culturale della Rai, presentatore di programmi di successo come “Ulisse” e “Passaggio a Nord-Ovest”, volto amatissimo delle televisione italiana, ha ricevuto l’onorificenza dal sindaco della città di Napoli, Luigi De Magistris.

“Alberto Angela – ha dichiarato il primo cittadino della città adagiata all’ombra del Vesuvio – ha colto l’umanità di una città che è insieme Inferno, Purgatorio e Paradiso. Non è mai stata una lettura superficiale né improntata al folklore. Alberto Angela è riuscito a cogliere la complessità di Napoli con la comprensione dello scienziato, la pazienza dello storico e la sensibilità dell’uomo di cultura”.

Alberto Angela è napoletano cittadinanza onoraria

L’emozione tangibile, tradita più volte dalle espressioni di felicità dell’amato conduttore televisivo, ha rapito Alberto Angela nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino, uno dei simboli più conosciuti, in tutto il mondo, della città di Napoli, secondo, forse, soltanto alla silhouette del Vesuvio.

Ad assistere alla cerimonia erano presenti anche il l’assessore Daniele, i consoli di Spagna e Ucraina e una delegazione di studenti degli istituti scolastici della città.

Alberto Angela è napoletano ricevuta cittadinanza onoraria

“Ero arrivato preparato – ha dichiarato l’emozionato conduttore tv nato a Parigi, residente a Roma e da oggi anche cittadino onorario di Napoli – , ma poi di fronte a questo calore si è sciolto tutto. Questo mi succede ogni volta che vengo a Napoli. – ha dichiarato Angela dinnanzi a una platea di napoletani felici di avere un nuovo concittadino di tale levatura culturale.

“Napoli mi conquista ogni volta con il suo fascino, il profumo, il sentimento impalpabile. Arrivi e ti senti a casa, io ho sempre avuto questa sensazione.”

Un legame particolare con la città di Napoli che nasce a quindici anni, quando il giovane Alberto Angela si mosse verso il capoluogo campano per scoprire i segreti della stazione zoologica marina Anton Dohrn, scrigno di tesori sottomarini e che iniziarono il futuro protagonista delle prime serate di Rai Uno alle meraviglie della scienza.

“Napoli ha una vocazione culturale, scientifica, illuminista che è da primato mondiale. Come ho fatto a capirlo? Proprio stando fuori dalla città. Conoscendo gli altri luoghi per lavoro – ha sottolineato il figlio di Piero Angela, altro volto noto della tv italiana – ti rendi conto dell’unicità del tuo paese, ma te ne accorgi anche dentro Napoli un mondo bellissimo in cui ogni angolo custodisce dettagli meravigliosi.

C’è uno spartito che si chiama città – ha specificato il conduttore televisivo rivolgendosi ai suoi nuovi concittadini – ma gli strumenti li suonate voi e ogni volta che si entra in questo meraviglioso paese sento questa melodia e questo calore. Il vulcano voi ce l’avete dentro e in qualsiasi piccolo dettaglio c’è la gioia di vivere che pochi altri popoli vivono così a fondo.”

Pubblica un commento