Ad Avigliana le barche si muovono con la forza del sole

Struttura olandese, cuore italiano, l'imbarcazione a pannelli solari si muove grazie alla tecnologia sviluppata sul lago di Avigliana

Ad Avigliana le barche si muovono con la forza del sole

Le forme avveniristiche dell’imbarcazione che solca il Lago Grande di Avigliana, in provincia di Torino, suscitano curiosità: forma a punta, andamento costante, un piccolissimo spazio per il pilota e una serie di piccoli pannelli solari che coprono completamente la superficie della barca. Il natante del futuro, ecosostenibile, silenzioso e in linea con le esigenze di domani, si muove con un motore elettrico alimentato completamente dall’energia solare che si rifrange sulle acque del lago situato a poca distanza da Torino.

Senza titolo-4

La barca si chiama Tu Delft solar boat. Il cuore elettrico che le consente di muoversi sulle acque senza utilizzare energia eolica o carburante è stato costruito dalla Solbian, azienda piemontese che ha sede ad Avigliana e che ha provveduto a coprire la barca dei pannelli solari che le consentono di muoversi grazie all’energia catturata dal sole. Cuore italiano e struttura olandese, lo scafo è tutto realizzato nei Paesi Bassi, orgoglio dei canali d’Olanda con una buona dose di tecnologia made in Italy.

Senza titolo-3

Da poco, l’azienda situata a ridosso del bellissimo panorama lacustre, a pochi chilometri dalla Val di Susa, ha iniziato a collaborare con un’azienda che promette una piccola rivoluzione: al bando i classici pannelli rettangolari dal solito aspetto, largo ai rettangoli personalizzati, abbelliti con colori sgargianti, scritte personalizzate, disegni che richiamano i gusti del committente. Tutto reso possibile da Ilooxs Technologies, la nuova azienda torinese che ha già suscitato il vivo interesse di chi intende dare una sferzata di novità al comparto dell’energia solare e slegarlo dall’idea che i pannelli debbano essere necessariamente dei colori e delle forme cui siamo abituati.

Nuove suggestioni che i ragazzi dell’Università tecnica di Delft, dove questo gioiello di aerodinamicità e innovazione è stato costruito, hanno studiato a fondo. Per le prestazioni, invece, gli occhi dell’equipaggio olandese si sono rivolti verso i lidi di Monaco dove  ogni anno si tiene il Monaco Solar Boat Challange, il primo concorso mondiale riservato alle imbarcazioni dotate di propulsori a energia solare che possono navigare in mare aperto. La forma piatta, che agevola la cattura dei preziosi raggi solari, non passa inosservata sul lungomare del principato, dove le gare tra le imbarcazioni eco-sostenibili esaltano gli spettatori monegaschi.

Pubblica un commento