Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

La villa milanese di Santo Versace venduta a un prezzo record

Villa del Platano, prestigiosa residenza milanese di Santo Versace, è stata venduta a un prezzo super a un fondo di private equity londinese: la cifra

Santo Versace

Villa del Platano, la residenza milanese di proprietà di Santo Versace, è stata venduta al prezzo record per il mercato residenziale di 33,3 milioni di euro. Come riporta il sito del quotidiano ‘Il Giorno’, la lussuosa villa è stata acquistata da un importante fondo londinese (non meglio precisato) e sarà ora oggetto di un progetto di valorizzazione.

Villa del Platano: la sua storia e le sue caratteristiche

Villa del Platano si trova in via dei Giardini a Milano, vicino al Quadrilatero della Moda.  La sua costruzione risale agli anni 1953-1954, su un progetto degli architetti Carlo de Carli e Antonio Carminati. La villa, che si sviluppa in altezza su 4 piani ed è dotata di terrazza panoramica e giardino privato, ha una superficie complessiva pari a circa 1.500 metri quadrati. Al suo interno la struttura presenta diversi particolari di lusso, tra cui dei mosaici in polvere d’oro che raffigurano la Medusa, simbolo della maison Versace.

La vendita record di Villa del Platano a Milano

Villa del Platano è stata messa in vendita nel 2012, a un prezzo pari a 49 milioni di euro. Nessun acquirente, però, era stato trovato. In questi giorni, invece, un fondo di private equity londinese ha chiuso l’affare, alla cifra, riportata da ‘Il Giorno’, di 33,3 milioni di euro.

Chi è Santo Versace: la sua vita e la sua carriera

Santo Domenico Versace è nato il 16 dicembre 1944 a Reggio Calabria, ma all’anagrafe risulta essere nato il 2 gennaio 1945, giorno della registrazione della nascita in Comune. È il fratello maggiore di Gianni Versace e Donatella Versace.

Appassionato di basket, da giovane ha giocato in Serie B nella Viola Reggio Calabria, di cui poi, diversi anni dopo, nel 1998, è diventato anche azionista.

Risale al 1976 il suo trasferimento a Milano. Nella città meneghina ha iniziato a lavorare a tempo pieno con il fratello Gianni Versace. Nel 1977 è stata costituita la Gianni Versace spa, di cui Santo Versace è presidente dalla sua costituzione ed à stato amministratore delegato fino al 2004. Santo Versace possiede anche una quota societaria pari al 30%.

Dal giugno del 1998 all’ottobre del 1999 Santo Versace è stato Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana. È stato, inoltre, Presidente di Operation Smile Italia Onlus, associazione di medici e volontari che si occupa di bambini con malformazioni al volto in 70 Paesi del mondo.

Santo Versace ha fatto anche attività politica. All’interno del Partito Socialista Italiano è diventato vice segretario provinciale. Poi, alle elezioni politiche del 2008, è stato eletto alla Camera dei Deputati nelle liste del Popolo della Libertà nella circoscrizione Calabria. Negli anni successivi, ha fatto parte poi di Alleanza per l’Italia (2011-2012), Fare per Fermare il Declino (2012-2014) e Italia Unica (2014-2016). Dal 2016 ha lasciato ogni ruolo politico attivo. Porta (anche) il suo nome la legge Reguzzoni-Versace, che disciplina l’etichettatura ‘Made in Italy’ e introduce l’obbligo della tracciabilità delle lavorazioni tessili.

Santo Versace è stato sposato con Cristiana Ragazzi, con cui ha avuto due figli: Francesca, stilista di borse, e Antonio. Nel dicembre del 2014, Santo Versace ha poi sposato la compagna Francesca De Stefano, avvocata di origine reggina e dirigente pubblica.