Turismo, vacanza gratis per chi è guarito dal Coronavirus

L'imprenditore Matteo Cassiano ha lanciato un'iniziativa per offrire vacanze gratis alle persone che sono state contagiate dal Coronavirus e sono guarite

Turismo, vacanza gratis per chi ha sconfitto il Coronavirus

In attesa di capire se e come si potrà andare in vacanza nell’estate 2020 a causa dell’emergenza Coronavirus, un imprenditore calabrese ha annunciato un’iniziativa speciale, con l’hashtag #Hosconfittoilcovid19. Matteo Cassiano, imprenditore impegnato nelle valorizzazioni immobiliari e nella promozione territoriale di località italiane, ha deciso di proporre vacanze gratis per le persone che hanno sconfitto il Coronavirus.

In una nota, l’imprenditore ha annunciato che a partire dal 1° giugno, fatto salvo diverse restrizioni e disposizioni del governo, chi ha sconfitto il virus potrà prenotare le vacanze in Calabria, a Marina di Tortora, Praia a Mare e San Nicola Arcella, in Basilicata a Maratea, in Sardegna a Porto Cervo, Arzachena, in Toscana a Forte dei Marmi e in Lombardia e nel Lazio a Milano e Roma.

L’iniziativa  #Hosconfittoilcovid19 è destinata a chi è stato sottoposto a terapia intensiva ed è guarito dal Coronavirus, che avrà la possibilità di detenere gratuitamente unità immobiliari o case vacanze, pagando solo gli eventuali costi di sanificazione. L’imprenditore, inoltre, ha reso noto che per medici e infermieri che volessero distanziarsi dai propri familiari, sono a disposizione alcune unità immobiliari a uso residenziale.

Il turismo è stato uno dei temi affrontati durante la recente cabina di regia governo-enti locali. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a tal proposito, ha annunciato l’intenzione del governo di mettere in campo la campagna ‘Viaggio in Italia‘. Il ministro Dario Franceschini sta lavorando a misure per favorire il turismo in Italia da inserire nel dl Aprile, con una serie di proposte per il sostegno alle imprese del settore e per incentivare a fare vacanze nel nostro Paese.

Il premier Conte ha ribadito la centralità del settore turistico per l’Italia, assicurando che sarà oggetto di un tavolo ad hoc. Al momento, però, il governo è concentrato sull’avvio della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

Tra i temi legati al turismo c’è anche la possibilità di fruire dell’offerta culturale: si attendono le indicazioni del governo sull’eventuale riapertura dei musei e dei siti archeologici. Nel frattempo, i musei d’Italia si sono attrezzati per offrire dei tour virtuali alle persone che desiderano visitare questi luoghi di cultura anche durante la quarantena.