La storia di rinascita di un borgo in Calabria

Il paese è rinato grazie alla trasformazione in albergo diffuso: molte case del centro storico ristrutturate per ospitare i turisti

eco belmonte calabro

Sono numerose le iniziative che nascono in tutta la Penisola italiana per far rinascere paesi abbandonati o che lentamente si stanno spopolando con il rischio di diventare borghi fantasma.

Uno degli esempi di come si possa far rinascere un luogo lo offre Belmonte Calabro, in provincia di Cosenza in Calabria, il cui centro storico tre anni fa si è trasformato in un albergo diffuso. Un modello che ha ottenuto il plauso dall’estero e in particolare da inglesi e giapponesi.

Questo paesino, che si trova nella zona collinare, è stato salvato grazie all’idea di un gruppo di amici. Si tratta di una storia che parte da lontano, da circa dieci anni fa per la precisione. Allora il gruppo, grazie all’accensione di un mutuo, ha iniziato a sistemare  due case per affittarle ai turisti. La ristrutturazione è avvenuta seguendo i dettami della bioarchitettura. Sono state in tutto 14 le case ristrutturate all’interno del centro del borgo di origine medievale, a occuparsene sempre il gruppo di amici attraverso l’associazione “A’ Praca”.

Ma non sono stati gli unici a procedere verso questa direzione, anche altri abitanti di Belmonte Calabro hanno deciso di seguire la stessa strada ristrutturando le case con il contributo di artigiani locali e seguendo le caratteristiche del territorio.

Una rinascita che è passata anche attraverso la realizzazione di due parcheggi per potersi poi muovere a piedi, ma anche di un orto, una vigna, botteghe, un museo e una trattoria.

Oggi il centro storico di Belmonte Calabro è così diventato “Eco Belmonte” un albergo diffuso che mostra come un paese possa rinascere.

Un esempio dei tanti progetti che stanno nascendo in tutta Italia per rilanciare zone che si stanno piano piano disabituando.

Un’idea innovativa, ad esempio, è stata quella del sindaco di Fluminimaggiore che ha proposto di trasformare il paese in una residenza diffusa per pensionati di tutta Europa, grazie alla creazione di una cooperativa di comunità. Ci si sposta dal Sud al Nord con la proposta dell’amministrazione di Borgomezzavalle in provincia di Verbania che, non solo ha messo in vendita alcune abitazioni a un euro, ma ha proposto anche incentivi. Ad esempio: fondi per i nuovi nati o a chi apre Partita Iva e asilo e mensa gratuiti.

Pubblica un commento