Alla scoperta dei colori della Conca dei Rododendri

Il parco naturale di Biella ospita la fioritura più bella d'Italia che offre il meglio tra maggio e giugno e in questo periodo ci sono in programma delle passeggiate

Conca dei Rododendi

La Conca dei Rododendri, nel cuore del Piemonte, custodisce una maestosa esplosione di colori naturali.

Situata all’interno del parco naturale dell’Oasi Zegna di Biella, dista circa cinque chilometri da Trivero e nei mesi di maggio e giugno, con i suoi fiori rappresenta una vera e propria tavolozza di colori di una bellezza straordinaria.

E proprio in questo periodo, sarà possibile visitarla così da ammirare le sue bellezze nel momento di massimo splendore. Nei weekend del 18 e 19 maggio, 25 e 26 maggio e 1 e 2 giugno 2019, verranno allestite le passeggiate accompagnate, promosse in collaborazione con Grandi Giardini italiani. L’itinerario parte da Casa Zegna, a Trivero, e offre la possibilità di passeggiare per circa due ore lungo un agevole sentiero, accompagnati da guide che illustreranno la maglia della fioritura. In occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità, inoltre, un esperto botanico parteciperà all’escursione per illustrare la biodiversità del territorio.

La Conca dei Rododendri, conosciuta anche come Sentiero o Valle dei Rododendri, fu realizzata a partire dagli anni ’20 per volere di Ermenegildo Zegna che aveva come obiettivo quello di riqualificare tutte le alture alle spalle di Trivero, in provincia di Biella. Per riuscirci, vennero piantate oltre 500 mila conifere e centinaia di azalee, dalie, ortensie e soprattutto rododendri provenienti principalmente dai vivai del Belgio.

Grazie agli interventi dell’architetto Paolo Pejrone e del suo collega paesaggista Pietro Porcinai negli anni ’60 e ’70, la conca ha assunto la sua attuale configurazione, frutto anche di una recente ristrutturazione. Le piante sono state disposte con cura, seguendo un ordine preciso in base alla loro dimensione alle diverse tonalità, così da realizzare un disegno armonico in grado di inserirsi alla perfezione nel paesaggio circostante.

La fioritura dei rododendri e delle ortensie raggiunge il suo massimo splendore nel periodo che da da maggio a giugno e regala un coloratissimo scorcio primaverile. Nonostante ciò, la Conca resta uno spettacolo unico ed affascinante anche durante il resto dell’anno, con le sfumature dei faggi rossi, delle spiree, dei frassini e delle camelie che si accendono dei colori del foliage in autunno.

All’interno della Conca dei Rododendri, si trova anche l’installazione di Dan Graham, chiamata “Two Way Mirror / Hedge Arabesque”. Si tratta di una struttura in acciaio e vetro a rifrazione differenziata che sorprende i visitatori grazie ad un gioco di riflessi in grado di moltiplicare gli sguardi sul paesaggio circostante. L’opera venne realizzata per il progetto di arte contemporanea “All’aperto”.