Assalto alla Scala dei Turchi nonostante i divieti: la denuncia

La Scala dei Turchi è stata presa d'assalto dai vacanzieri nell'ultimo weekend del mese di luglio, nonostante la Procura abbia sequestrato l'area

Assalto alla Scala dei Turchi nonostante i divieti: la denuncia

La Scala dei Turchi, la celebre scogliera di marna bianca ad Agrigento, sequestrata dalla Procura dal 27 febbraio, è stata di nuovo presa d’assalto dai vacanzieri nell’ultimo week end di luglio. Sono state tantissime, infatti, le persone che hanno ignorato i cartelli multilingue di divieto e le transenne, stendendo asciugamani e persino piantando ombrelloni come se nulla fosse. Per allontanare le persone, si è reso necessario l’intervento dei Carabinieri e della Guardia Costiera.

A denunciare quanto accaduto è stata l’associazione ambientalista MareAmico, che ha documentato la presenza dei vacanzieri sull’iconica scogliera agrigentina. Dall’inizio dell’estate 2020 sono state denunciate alla Procura oltre 100 persone per violazione di sigilli. Nonostante il sequestro di febbraio firmato dal procuratore Luigi Patronaggio (per il pericolo di crolli dovuto alla instabilità dei costoni rocciosi) e le numerose denunce, però, la Scala dei Turchi continua a essere presa d’assalto da turisti e locali.

Una recente ricerca condotta da Halidu, motore di ricerca per case vacanze, ha sancito che la Scala dei Turchi è la spiaggia italiana più postata su Instagram in questa estate 2020. Gli hashtag relativi alla scogliera agrigentina pubblicati nella sola prima metà del mese di luglio sono stati ben 177.984. Questa bellissima ma fragile perla siciliana si è posizionata ai vertici di questa speciale classifica per il terzo anno consecutivo, facendo anche registrare un aumento di menzioni del 48% rispetto al 2019, nonostante il sequestro nel febbraio 2020.

L’associazione MareAmico, che ha denunciato l’assalto alla Scala dei Turchi nell’ultimo weekend di luglio, si batte ormai da anni per difendere questa meraviglia della Sicilia. Già a dicembre 2019 MareAmico aveva denunciato lo sbriciolamento della Scala dei Turchi, segnalando il crollo di centinaia di massi venuti giù a causa del maltempo. L’eccessiva cementificazione nell’area attorno alla Scala dei Turchi ha modificato il normale deflusso delle acque meteoritiche e l’esagerata frequentazione del luogo ha contribuito (e sta contribuendo) a peggiorare la situazione.

La Scala dei Turchi ha ispirato il premio Nobel Luigi Pirandello, il regista premio Oscar Giuseppe Tornatore e lo scrittore Andrea Camilleri, originario della vicina Porto Empedocle. Ora, però, questa perla siciliana è a rischio a causa del comportamento dei vacanzieri, non curanti del provvedimento adottato dalla Procura lo scorso febbraio.