Sammezzano, il Castello dei Tarocchi di Garrone e Dior

Il Castello dei Sammezzano è stato scelto come location del cortometraggio "Il Castello dei Tarocchi" firmato da Matteo Garrone per la maison Dior

Il Castello di Sammezzano è stato scelto dalla maison Dior come magica scenografia per la presentazione della collezione e haute couture Primavera Estate 2021. La Casa di moda francese ha affidato al regista italiano Matteo Garrone un cortometraggio, intitolato “Il Castello dei Tarocchi“, girato all’interno del meraviglioso edificio nei pressi di Leccio, frazione del comune di Regello in provincia di Firenze.

Garrone firma il corto di Dior al Castello di Sammezzano

Matteo Garrone ha filmato il cortometraggio per la maison Dior avvalendosi del Castello di Sammezzano in tutta la sua magnificenza. Il regista ha girato nella Sala deei pavoni, tappezzata di stucchi policromi, e attraverso le 365 stanze caleidoscopiche disposte su tre piani e abbellite da soffitti con lampadari prestigiosi.

Stupende le riprese degli esterni, con richiami orientali, ornamenti in terracotta, il ponte e il parco dove svettano gigantesche sequoie che il marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes, ex proprietario della tenuta, fece importare direttamente dalla California.

Nel cortometraggio firmato da Garrone e andato in onda online per un pubblico di addetti ai lavori, Sammezzano diventa il luogo da favola per raccontare la nuova storia di alta moda di Dior e svelare gli abiti di Maria Grazia Chiuri legati al mistero dei tarocchi, chiave di accesso a un modo magico.

Garrone, che aveva già utilizzato il Castello di Sammezzano come location di un episodio del suo “Il racconto dei racconti” del 2014, costruisce la trama del cortometraggio di Dior sfruttando l’iconografia narrativa del mazzo dei tarocchi miniati da Bonifacio Bembo per i duchi di Milano.

I protagonisti sono la Papessa, l’Imperatrice, la Giustizia, il Matto, e mostrano con i loro abiti l’essenza artigianale delle tessiture, dei pizzi con intarsi di elementi decorativi dipinti a mano della maison Dior.

Castello Sammezzano

 

Alla scoperta del Castello di Sammezzano

Quello di Sammezzano è uno dei castelli più belli della Toscana e di tutta Italia: gioiello dell’architettura eclettica di fine Ottocento, questo edificio è adagiato sulle colline nei pressi di Leccio, località che fa parte del comune di Regello in provincia di Firenze.

Inserito alla seconda posizione nella classifica provvisoria dei Luoghi del Cuore FAI, il Castello di Sammezzano presenta al suoi interno evidenti richiami ai capolavori dell’arte moresca, come l’Alahambra di Granada e il Taj Mahal dell’India. Le sue stanze regalano giochi di luce meravigliose grazie a colori sorprendenti: una delle più suggestive è la Sala dei pavoni (foto in copertina).

Prima di Garrone e della maison Dior, il castello è apparso in diversi film: da “Il Fiore delle Mille e una notte” di Pier Paolo Pasolini a “Il Figlio dello sceicco” di Bruno Corbucci, passando per “Sono un fenomeno paranormale” di Alberto Sordi e “Giorni felici a Clichy” di Claude Chabrol.

 

Salone Castello Sammezzano