Salone del Mobile 2020: date, orari e programma

Presentata ufficialmente l'edizione 2020 del Salone del Mobile in programma al Quartiere Fiera Milano Rho

Salone del Mobile 2020: date, orari e programma

Mercoledì 12 febbraio, nell’Aula Magna dell’Università Cattolica, è stata presentata ufficialmente l’edizione 2020 del Salone del Mobile, che quest’anno deve fare i conti con l’allarme coronavirus che imperversa nel Nord Italia e nel resto del mondo. Inizialmente previsto dal 21 al 26 aprile 2020 al Quartiere Fiera Milano, Rho (orario 8,30-19), il Salone del Mobile 2020 di Milano è slittato al mese di giugno proprio per far fronte all’emergenza coronavirus. Le nuove date sono: 16 giugno-21 giugno 2020.

Durante la presentazione ufficiale della 59esima edizione, il presidente della kermesse Claudio Lati aveva preannunciato provvedimenti per gestire l’allarme  coronavirus. Lo scorso anno, infatti, i visitatori cinesi (ben 30mila) erano stati il gruppo più importante.

La conferenza stampa di presentazione della 59a edizione del Salone del Mobile aveva svelato diverse novità.

Una di queste è l’aggiunta del termine “Bellezza” al Manifesto. Poi, tra le altre novità 2020, spiccano l’affermazione di etica e sostenibilità quali valori imprescindibili, il racconto di Francesco Morace sullo scenario in cui aziende, brand e designer si muoveranno in futuro, la riconferma dei nuovi formati espositivi di Workplace3.0 e S.Project, il ritorno di EuroCucina e del Salone Internazionale del Bagno e le collaborazioni che il Salone del Mobile 2020 intreccia con la città di Milano, le sue istituzioni e i tanti partner.

Il sindaco di Milano Beppe Sala, alla presentazione del Salone del Mobile 2020, aveva ribadito il legame della città con un Salone che proietta creativi, aziende e visitatori in una città che si (ri)scopre “bella” e che mette al centro sostenibilità, questione sociale e giovani.

il tradizionale appuntamento culturale organizzato dal Salone del Mobile, nel 2020, è la “Scatola Magica“. Nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, è prevista una installazione audiovisiva di Davide Rampello dedicata ai dieci valori che compongono il Manifesto del Salone del Mobile.

Saranno proiettati dieci film d’autore realizzati da dieci registi italiani, che hanno interpretato secondo la loro cifra stilistica una parola del Manifesto, trasformandola in corto d’autore. I dieci registi sono Claudio Giovannesi (Cultura), Francesca Archibugi (Emozione), Pappi Corsicato (Impresa), Daniele Ciprì (Milano), Wilma Labate (Progetto), Stefano Mordini (Qualità), Bruno Bozzetto (Sistema), Luca Lucini (Comunicazione), Donato Carrisi (Ingegno) e Gianni Canova (Giovani).

Nel 2020, il Salone del Mobile torna poi alla Scala: per l’apertura della manifestazione, quest’anno, è previsto un concerto diretto dal maestro Riccardo Chailly, direttore musicale del Piermarini. Per la chiusura dell’evento era stata annunciata una grande festa del design a Palazzo Marino.