Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Roma, oltre 100mila api in una casa: il più grande nido domestico

In una casa situata n provincia di Roma è stata scoperta una colonia di oltre 100 mila api: si tratta del più grande nido domestico trovato in Italia

Sciame di api

In un’abitazione di Castelnuovo di Porto, Comune di provincia di Roma, sono state portate via oltre 100 mila api che avevano nidificato nella parete del bagno: si tratta di una colonia da record, il più grande nido di api mai estratto da mura domestiche.

A estrarre la colonia di api ci ha pensato Andrea Lunerti, esperto zoofilo che ha impiegato più di tre ore per liberare la casa e portare in salvo gli insetti, come desiderato dalle occupanti dello stabile, Alessia Prosperi e sua zia 93enne che hanno chiamato l’esperto quando si sono accorte del nido dalle dimensioni gigantesche.

Api, nido da record tra le mura di una casa

Andrea Lunerti ha documentato il tutto con foto e video che ha postato sul suo profilo ufficiale di Facebook, insieme al racconto dell’impresa: “Record assoluto a Castelnuovo di Porto, il più grande nido di api mai stato estratto da mura domestiche – ha scritto Lunerti – oltre 100 mila api vivevano a casa della signora Alessia Prosperi da circa 5 anni e avevano costruito un nido davvero spettacolare con favi di oltre 130 cm ma la zia di 93 anni non riusciva più a raccogliere la salvia nel suo giardino. Ci sono volute tre ore di fatica, dolore e determinazione per portarle in salvo come desideravano le tre donne occupanti dello stabile e presto verranno a farle visita al Rifugio del Lupo”.

Le api avevano nidificato all’interno dell’abitazione della signora Prosperi e di sua zia a Castelnuovo di Porto, in provincia di Roma. Da circa cinque anni avevano costruito il loro nido dentro una parete del bagno, con favi arrivate a oltre 130 centimetri. Quando le occupanti della casa si sono accorte del nido da record, hanno chiesto aiuto: prima di Andrea Lunerti sono intervenuti tre apicoltori senza successo. In seguito è stato chiamato l’esperto Zoofilo.

“Questo non è un lavoro da apicoltore – le parole di Andrea Lunerti riportate da Repubblica.it – noi prendiamo in media da 15 a 20 punture al giorno, nonostante abbiamo le attrezzature”. Dentro la parte dell’abitazione di Castelnuovo di Porto sono stati trovati 8 favi della lunghezza di oltre 130 centimetri.

L’intervento dell’esperto per la colonia di api

La colonia di api impediva alle due donne l’accesso al proprio giardino. Oltre a far estrarre il nido, la volontà delle occupanti della casa era quella di salvare le api, un’impresa tutt’altro che semplice come spiegato dallo stesso Lunerti: “Togliere un nido del genere senza uccidere le api non è un’impresa da poco. Le api lottano fino alla morte e sono determinate a proteggere i loro piccoli come del resto farebbe ognuno di noi”.

Le oltre 100 mila api estratte sono state poi inserite dentro una speciale arnia, senza essere uccise. Successivamente gli insetti sono stati trasportati al Rifugio del Lupo di Morlupo, centro naturalistico per adulti e bambini nonché sito di valorizzazione dei rapporti tra uomo e animale.

Prima delle api di Castelnuovo di Porto Lunerti era intervenuto, a maggio del 2023, in un’abitazione di Capena dove era scattato l’allarme per una tartaruga azzannatrice: l’esperto aveva catturato l’animale, molto pericoloso per l’uomo, utilizzando tutte le precauzione del caso.

Un altro intervento che riguarda le api era stato effettuato in Italia durante il mese di settembre del 2022, quando a Genova sono state catturate le api aliene arrivate dall’India: queste avevano viaggiato quasi un mese dentro un container per raggiungere il porto genovese. La loro presenza rappresentava un rischio per la biodiversità e per l’ecosistema: per questo motivo sono state catturate, così da evitare l’introduzione di parassiti pericolosi per gli insetti nostrani.