Riapre lo storico cinema Capitol

Il cinema Capitol, uno degli storici locali di proiezione di Bologna, riapre le porte in una veste tutta nuova per stare al passo con i tempi.

Cinema CapitolNell’era dei multisala, i piccoli cinema non hanno vita facile, per questo, sono sempre più quelli che chiudono i battenti non potendo competere con i colossi del grande schermo. Alcuni, però, decidono di riconvertirsi, pur mantenendo intatta la loro anima. È quello che è successo al cinema Capitol di Bologna, in via Indipendenza. Acquistato dal Gruppo Capri di Napoli, la sala proiezioni sarà oggetto di grandi ristrutturazioni che daranno vita ad un locale tutto nuovo con un ristorante, due negozi di Alcott e Gutteridge e una sala cinematografica da 100-150 posti. Il costo di questa impresa si aggira intorno ai 20 milioni di euro tra acquisto e ristrutturazione. Il presidente del Gruppo Nunzio Colella annuncia “E’ un progetto nuovo anche per noi, che potremmo esportare in altre città. Assumeremo 70-80 persone”.

Un’idea ambiziosa che ha visto l’intervento di un architetto londinese per la ristrutturazione tecnica che coinvolgerà la vasta area di più di tremila metri quadrati. Bolognese è, invece, lo chef a capo del ristornate che sorgerà all’interno della struttura. L’area riservata al cinema sarà più piccola rispetto alla precedente, ma “con poltrone larghe e comode, tavolini e più spazio” come spiega orgoglioso il manager. I lavori avranno la durata di almeno un anno, quindi bisognerà ancora attende per tornare a visitare uno dei simboli della città emiliana.