Qualità della vita 2019: le città italiane dove si vive meglio

La classifica annuale sulla qualità della vita in Italia: Trento al primo posto della graduatoria

Trento

La qualità della vita in Italia, nel 2019, è migliorata rispetto ai dodici mesi precedenti: lo rivela lo studio annuale di ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, che ha dato vita alla classifica delle città dove si vive meglio nel nostro paese.

Al primo posto della graduatoria c’è Trento, mentre all’ultimo troviamo Agrigento. I dati emersi dalla ricerca del 2019, dimostrano che le province italiane in cui la qualità della vita è buona o accettabile sono 65 su 107, il miglior risultato degli ultimi cinque anni.

Il Nord comanda la top ten: le prime dieci province in classifica sono Trento, Pordenone, Sondrio, Verbano-Cusio-Ossola, Belluno, Aosta, Treviso, Cuneo, Udine e Bolzano. Quest’ultima scende di nove posizioni rispetto al 2018, quando era stata inserita al primo posto.

Il sud arranca nelle posizioni più basse della classifica. Le prime due province del meridione sono Potenza e Matera, rispettivamente al 69/o e al 70/o posto. Il Nordest è la zona d’Italia dove si vive meglio in generale: in 22 province su 22 la qualità della via è buona o accettabile. Bene anche il Nordovest con 22 province su 25, mentre nell’Italia centrale sono 14 su 22 quelle in cui la qualità della vita è accettabile.

Per quanto riguarda il sud, in 35 province su 38, la qualità della vita è risultata scarsa o insufficiente. Secondo i dati raccolti da ItaliaOggi, Università La Sapienza di Roma e Cattolica Assicurazioni, il 44% della popolazione meridionale è costretta a fare i conti con una qualità di vista insoddisfacente. In generale, nelle province di piccole o medie dimensioni si vive meglio che nelle grandi città. Le metropoli faticano ad imporsi nelle posizioni di vetta, anche se alcune di loro sono in netto miglioramento.

Roma, per esempio, raggiunge il 76/o posto contro l’85/o dell’anno passato. Grande balzo in avanti anche per Milano, che dalla posizione numero 55 arriva fino alla 29. Guadagnano posti Torino, dal 78/o al 49/o, e Napoli, che si piazza al posto numero 104, quattro posizioni più in alto rispetto al 2018. Bologna sale di ben trenta posizioni, passando dal 43/o al 13/o posto. Al capoluogo emiliano, inoltre, va lo scettro come migliore città nella dimensione dell’istruzione, formazione e capitale umano. Isernia, invece, è al primo posto nella dimensione del sistema salute.

  • Classifica qualità della vita in Italia nel 2019
  1. Trento
  2. Pordenone
  3. Sondrio
  4. Verbano-Cusio-Ossola
  5. Belluno
  6. Aosta
  7. Treviso
  8. Cuneo
  9. Udine
  10. Bolzano
  11. Padova
  12. Monza e Brianza
  13. Bologna
  14. Vicenza
  15. Modena
  16. Mantova
  17. Firenze
  18. Lecco
  19. Macerata
  20. Parma
  21. Forlì-Cesena
  22. Brescia
  23. Verona
  24. Como
  25. Reggio Emilia
  26. Bergamo
  27. Ancona
  28. Cremona
  29. Milano
  30. Venezia
  31. Pisa
  32. Piacenza
  33. Trieste
  34. Siena
  35. Biella
  36. Varese
  37. Ascoli Piceno
  38. Perugia
  39. Gorizia
  40. Prato
  41. Rovigo
  42. Lucca
  43. Lodi
  44. Pavia
  45. Novara
  46. Vercelli
  47. La Spezia
  48. L’Aquila
  49. Torino
  50. Arezzo
  51. Pesaro e Urbino
  52. Grosseto
  53. Ferrara
  54. Teramo
  55. Savona
  56. Terni
  57. Ravenna
  58. Asti
  59. Livorno
  60. Rimini
  61. Fermo
  62. Massa-Carrara
  63. Chieti
  64. Alessandria
  65. Pistoia
  66. Genova
  67. Cagliari
  68. Sassri
  69. Potenza
  70. Matera
  71. Campobasso
  72. Nuoro
  73. Rieti
  74. Pescara
  75. Benevento
  76. Roma
  77. Oristano
  78. Imperia
  79. Viterbo
  80. Catanzaro
  81. Lecce
  82. Sud Sardegna
  83. Avellino
  84. Isernia
  85. Salerno
  86. Bari
  87. Brindisi
  88. Latina
  89. Taranto
  90. Reggio Calabria
  91. Vibo Valentia
  92. Cosenza
  93. Ragusa
  94. Caserta
  95. Messina
  96. Frosinone
  97. Barletta-Andria-Trani
  98. Palermo
  99. Enna
  100. Siracusa
  101. Trapani
  102. Foggia
  103. Caltanissetta
  104. Catania
  105. Napoli
  106. Crotone
  107. Agrigento.