A Trento il campionato nazionale delle galline ciuffate

Il 24 e 25 novembre a Trento nei Padiglioni dell’Associazione Allevatori trentini si terrà il campionato nazionale delle galline ciuffate

gallina ciuffata campionati

L’appuntamento è a Trento il 24 e il 25 novembre nei Padiglioni dell’Associazione Allevatori trentini. In questa occasione più di trecento razze avicole di pregiatissime galline si contenderanno il titolo di ‘regina’ 2018. Nei due giorni di kermesse si vedranno sfilare alcuni dei migliori esemplari di razze ciuffate selezionate in base a standard elevatissimi e severi.

I campionati nazionali delle galline ciuffate sono ormai giunti alla terza edizione e si terranno nel capoluogo del Trentino Alto Adige, città che si è piazzata seconda anche in questa edizione della classifica Qualità della vita 2018. Quest’anno, però, sarà l’occasione perfetta per pregustare i prossimi campionati europei che si terranno per la prima volta in Italia nel 2019. E sempre per la prima volta saranno in concorso le Showgirl – una varietà di razza “Moroseta” dal collo nudo – e le Silkie americane che molte attrici e top model non esitano a portarsi a passeggio sottobraccio.

Moroseta, Olandese, Padovana, Appenzeller, sono queste alcune delle razze di galline ornamentali che sfileranno, tutte ovviamente ciuffate. E per conquistare l’ambito scettro si presenteranno alla manifestazione al meglio della loro forma: piumaggi impeccabili, ciuffi coiffati, zampe calzate, becchi lucidissimi.

Piume lisce, setose, oppure ricce, in una vasta gamma di disegni e colorazioni variopinte. Oltre la loro bellezza, queste galline proporranno un paradigma alternativo del rapporto uomo-animale e rivendicheranno con orgoglio la loro esistenza.

I partecipanti dei Campionati nazionali delle galline sono allevatori europei pluripremiati che hanno ottenuto importanti riconoscimenti in Paesi (come la Francia e la Germania) dove questa tradizione avicola è una realtà consolidata e apprezzata. Un’attività che non solo pone l’attenzione delle istituzioni e del pubblico su un evento fuori dagli schemi, ma che contribuisce attivamente alla salvaguardia di alcune delle razze di galline ornamentali destinate all’estinzione.

Anche l’Italia ha raggiunto standard di selezione elevatissimi in questo settore e gli allevatori italiani hanno ottenuto i primi, importanti riconoscimenti in Europa. Basti ad esempio ricordare che a Herning (Danimarca) i nostri rappresentanti hanno appena conquistato ben 4 titoli europei con la razza ciuffata “Moroseta”.

Gli avicoltori amatoriali iscritti alla Fiav sono ormai 1.150, ma il divario con gli altri paesi resta ancora enorme. Ciò che questi allevatori contribuiscono a divulgare è la cultura della protezione, della cura e dell’amore per gli animali e per una specie, in particolare, che rischia di sparire.

Pubblica un commento