Portoferraio, esemplare di pesce porco trovato nella darsena

Nelle acque del Livornese è stato trovato un raro esemplare di pesce porco, lungo poco più di un metro e ormai privo di vita

Pesce porco

Nelle acque del Livornese, lungo le coste dell’isola d’Elba, è stato rinvenuto privo di vita un raro esemplare di pesce porco. L’animale, lungo poco più di un metro, ha subito suscitato l’interesse dei più curiosi: non è facile trovarne di appartenenti a questa specie nel Mediterraneo.

Trovato un pesce porco a Portoferraio

Il ritrovamento è avvenuto lo scorso 19 agosto, ma ha attirato l’attenzione solo in questi giorni a causa di alcune foto condivise sui social riguardanti proprio l’esemplare di pesce porco in questione. L’animale è stato rinvenuto nella Darsena Medicea di Portoferraio, nelle acque che circondano l’isola d’Elba. Dopo essere stato recuperato dagli addetti alla marina, è stato consegnato alla Capitaneria di Porto per le corrette procedure di studio e smaltimento.

Il pesce porco, il cui nome scientifico è Oxynotus centrina, è un animale che vive solitamente a profondità comprese tra i 100 e i 700 metri, ed è diffuso principalmente nelle acque dell’Oceano Atlantico e del mar Nero. Solo raramente sono stati avvistati esemplari anche nel Mediterraneo, come in questo caso particolare.

All’aspetto è facilmente riconoscibile. Lungo non più di un metro e mezzo, ha il corpo piuttosto alto con una pinna dorsale allungata e pelle caratterizzata da puntini chiari. Il suo nome deriva da una peculiarità: nell’emergere dall’acqua, solitamente emette un suono molto simile a quello del grugnito di un maiale. Si tratta di una specie considerata vulnerabile, che tuttavia finisce ancora troppo spesso tra le reti dei pescatori. Un altro esemplare era stato rinvenuto nel 2018 proprio nelle acque del Livornese, quando era già finito insieme agli altri pesci nel banco di una pescheria.

I pesci in Italia, la situazione

Sebbene questo si tratti di un avvenimento abbastanza raro, in Italia la situazione sul fronte dei pesci non è delle più rosee. Nelle ultime settimane sono stati diramati diversi allarmi davanti al fenomeno della moria di numerosi esemplari, come quella che si sta verificando lungo il Tevere e nei pressi delle coste di Fregene.

Non ci sono ancora certezze sulla causa di tale moria, che ha però messo in allarme gli esperti. Il problema riguarda soprattutto l’eventuale tossicità delle acque interessate e i tempi di smaltimento e di pulizia straordinaria, che a volte si prolungano dando vita a serie conseguenze per la salute pubblica.

Si ringrazia Isola d’Elba App per le immagini