Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Cos'è "La Passeggiata" italiana che sta facendo il giro del mondo

Gli stranieri la considerano una bizzarra abitudine, per noi è la normalità: ecco cos'è "La Passeggiata" italiana che sta facendo il giro del mondo

I turisti stranieri in Italia trovano sempre tante abitudini bizzarre che per noi rappresentano la normalità: d’altra parte, interfacciarsi con una cultura diversa dalla propria significa proprio questo, scoprire consuetudini che a prima vista potrebbero apparirci strane, ma che per gli abitanti del luogo sono la quotidianità. Di recente, gli americani in visita presso il nostro Paese hanno avuto modo di confrontarsi con “La Passeggiata”, una vera e propria usanza che talvolta li ha persino messi in difficoltà. E tutto ciò ha suscitato così grande scalpore da aver fatto il giro del mondo. Ma di che cosa si tratta?

Che cos’è “La Passeggiata” italiana

Per noi italiani non è difficile capire a che cosa ci si riferisce con questa espressione, ma i turisti stranieri hanno trovato affascinante scoprire un’abitudine nuova. Stiamo parlando della “Passeggiata”, ovvero dell’usanza di fare due passi in centro città o lungomare durante la serata (che sia prima o dopo cena, a seconda delle occasioni). D’altra parte, dietro questo termine si cela molto di più: è un modo per socializzare, un’opportunità per mettersi in ghingheri e per sentirsi sempre più parte integrante del tessuto sociale del proprio paese.

Ma andiamo con ordine: fare una “Passeggiata” significa uscire di casa, generalmente tra le 17 e le 20, oppure dopo aver finito di cenare, per prendere un po’ d’aria e camminare tra le vie principali della propria città – o, per i più fortunati, lungomare o lungolago, approfittando di una bella vista rilassante. I turisti hanno cercato di carpire qualche informazione in più su questa consuetudine, per potersi adattare durante le loro vacanze. E così hanno appreso che c’è chi passeggia dopo il lavoro e chi invece preferisce farlo non prima di aver consumato il pasto serale, così da sfruttare l’occasione per bersi un buon calice di vino – o mangiarsi un gelato, soprattutto per i più piccini.

E ancora, i luoghi preferiti in cui “praticare” questo vero e proprio sport nazionale sono il corso e la piazza principali del proprio paese – o di quello in cui ci si trova in villeggiatura. Chi abita vicino al mare o al lago, ha persino la fortuna di fare una camminata con vista, e solitamente, almeno durante la stagione estiva, in orario serale è proprio qui che si svolgono gli appuntamenti imperdibili, come spettacoli di strada e mercatini. Insomma, ecco che il semplice gesto di fare due passi si trasforma in un evento mondano. Per il quale, tra l’altro, molte persone decidono di vestirsi bene e sfoggiare qualcosa di nuovo.

I turisti stranieri in Italia

L’abitudine alla “Passeggiata” non può che sorprendere i turisti stranieri che arrivano in Italia. Tanto che, addirittura, qualcuno se ne sente intimorito: c’è chi ha deciso di allenarsi a camminare per non “sfigurare” durante le vacanze, forse immaginando chissà quale maratona – quando in realtà non si tratta di altro che di fare qualche passo in totale relax, ciascuno secondo le proprie possibilità. Di certo, questa abitudine ha fatto rapidamente il giro del mondo, e quello che per noi consiste semplicemente nell’uscire a fare due passi ha assunto una veste ufficiale, con un vero e proprio regolamento da rispettare. La prima “norma”? Mai uscire in pantaloncini corti e con lo zainetto sulle spalle, se non si vuole risultare turisti già al primo sguardo.