Puglia, la "pantera" è stata trovata: è un serval e ha i cuccioli

La misteriosa "pantera" avvistata recentemente in Puglia è stata trovata: si tratta, nello specifico, di un serval nero e ha con sé i suoi cuccioli

Pantera nera

La misteriosa pantera che si aggirava per la Puglia nelle ultime settimane e che era stato oggetto di numerose segnalazioni da parte dei cittadini impauriti dall’insolita presenza è stata trovata. E non si tratterebbe propriamente di una pantera, bensì di un serval nero, un particolare felino ritenuto non pericoloso per l’uomo (si nutre di volatili e roditori). C’è un’ulteriore sorpresa: l’animale trovato aveva con sé una cucciolata.

Come e dove è stata trovata la “pantera pugliese”

Quella che ormai era nota ai più come la “pantera pugliese” è stata individuata nella giornata di sabato 24 aprile a nord di Bari, come specificato da ‘Nuovo Quotidiano di Puglia’, tra il quartiere San Paolo e l’aeroporto. Dopo settimane di segnalazioni, il felino è stato rintracciato grazie all’utilizzo di un drone e fotografato da una distanza piuttosto ravvicinata. Non si conoscono ulteriori dettagli sulla sua storia.

La “pantera pugliese” è stata trovata dopo una lunga caccia

In Puglia già da diverse settimane era partita una “caccia” alla pantera dopo le numerose segnalazioni. Gli avvistamenti erano collocati principalmente nel territorio delle campagne tra Seclì e Galatone, in provincia di Lecce. Nel febbraio 2021 una pantera era stata segnalata nelle campagne di Bari.

Quella della “pantera pugliese”, poi rivelatasi un serval nero con i suoi cuccioli, non è la prima storia riguardante un avvistamento in Italia. Precedentemente, infatti, anche nelle Marche era scattato l’”allarme pantera”.

Belve misteriose e altri animali curiosi avvistati in Italia

La storia degli avvistamenti curiosi e misteriosi in Italia è lunga: tra gli avvistamenti più particolari nel territorio italiano, in tempi recenti, spicca quello di una balena grigia, avvistata per la prima volta in Italia a Ponza, e quello di uno squalo mako a Viareggio.

Una delle storie più curiose riguarda il caimano avvistato in Sardegna: l’esemplare, scomparso da un circo, è stato ritrovato a Orosei, dove è stato catturato in sicurezza dal personale del Corpo Forestale locale.

Una menzione particolare, poi, la merita la storia della leonessa avvistata a Siena. L’esemplare di felino, avvistato tra Radi e l’Isola d’Arbia, ha usato l’ex Idit come propria tana fino al momento della sua cattura.