I Castelli Romani come lo Utah: a Lanuvio spunta un monolite

Misterioso avvistamento a Villa Sforza Cesarini, a Lanuvio, borgo dei Castelli Romani: è stato trovato un monolite, simile a quello nel deserto dello Utah

Curiosa scoperta a Villa Sforza Cesarini, a Lanuvio, nel Lazio: nei giardini della villa è spuntato uno strano monolite, simile a quello trovato alcuni giorni fa nel deserto dello Utah.

La storia del monolite misterioso: dallo Utah ai Castelli Romani

Procediamo con ordine: il 18 novembre 2020 il pilota di un elicottero dell’agenzia per la fauna selvatica dello Utah, impegnato a sorvolare il deserto alla ricerca di pecore delle Montagne rocciose, ha scoperto casualmente il monolite, alto circa 3 metri e mezzo, tra le rocce rossastre tipiche della zona (nella foto in basso).

Ma chi ce lo ha messo? L’inusuale scoperta ha fatto il giro del mondo, dando il “la” a una serie di teorie fantascientifiche. Qualcuno ha parlato di alieni, altri hanno ipotizzato sia stato un omaggio al capolavoro di Stanley Kubrick “2001: Odissea nello spazio“.

Alcuni giorni dopo, più precisamente nella notte del 27 novembre 2020, il mistero si è fatto ancora più fitto. Secondo una dichiarazione rilasciata dall’ufficio federale per la gestione del territorio dello Utah, infatti, qualcuno ha rimosso il monolite, lasciando al suo posto una piccola piramide di sassi. Anche in questo caso regna il più assoluto mistero su chi sia stato a rimuovere la struttura.

I Castelli Romani come lo Utah: a Lanuvio spunta un monolite

C’è di più: un altro monolite di metallo, alto 4 metri, è stato eretto alcuni giorni fa da ignoti sulla collina di Batca Doamnei, nelle vicinanze della città di Piatra Neamt, in Romania. Il monolite è scomparso, anche in questo caso in circostanze misteriose, poco dopo.

Le bizzarrie non sono certo finite: l’ultimo (pardon, il penultimo) avvistamento del misterioso monolite è stato registrato in California, in cima alla montagna di Pine.

Ora, però, l’attenzione dei curiosi si è spostata in Italia, più precisamente a Lanuvio, borgo dei Castelli Romani nel Lazio. All’interno di Villa Sforza Cesarini, vicino al Portico degli Antonini, è stata ritrovata una struttura metallica che ricorda molto i monoliti comparsi, in precedenza, nello Utah, in Romania e in California.

Nessuno sa chi sia stato a collocare il monolite (un pezzo di lamiera a base triangolare, formata da due parti saldate assieme) nella villa a due passi da Roma. Quel che si sa è che il fatto risale alla notte di venerdì 4 dicembre, mentre il ritrovamento è avvenuto all’alba del mattino successivo.

La corsa alla foto ricordo a Lanuvio (nella foto in basso una veduta del centro storico da Villa Sforza Cesarini) è già partita, così come il tam tam di ipotesi: alieni a parte, si pensa possa essere uno scherzo sulla scia dei precedenti episodi nel resto del mondo oppure l’installazione di un artista rimasto, al momento, ancora avvolto nel mistero.

Lanuvio