A Milano arriva la colazione sospesa per medici e infermieri

L'iniziativa dei cittadini del Municipio 6: buoni per il personale sanitario accompagnati da frasi di incoraggiamento dei bambini

Colazione

Continuano a susseguirsi le azioni di solidarietà nei confronti dei medici e degli infermieri che stanno lottando in prima linea negli ospedali a causa dell’emergenza Coronavirus.

A Milano arriva la colazione sospesa per gli operatori dell’ospedale San Paolo: un regalo dei cittadini a chi sta lavorando giorno e notte per curare i pazienti e salvare vite. L’idea è venuta in mente agli abitanti del Municipio 6, con buoni da presentare al bar della struttura ospedaliera per tutto il personale sanitario, accompagnati dalle frasi di incoraggiamento scritte dai bambini delle scuole della zona.

L’iniziativa vuole essere un simbolo dell’immensa gratitudine dei cittadini nei confronti del coraggio di medici e infermieri. I caffè e i cappuccini vengono pagati grazie alle donazioni degli abitanti della zona sud di Milano.

“Finiscono stremati dopo turni interminabili, con i segni delle mascherine sul viso. E dopo qualche ora indossano di nuovo le mascherine e tornano nei reparti, combattendo una battaglia che è per tutti noi – ha scritto su Facebook Santo Minniti, il presidente del Municipio 6 di Milano – A tutti questi ‘eroi normali’, medici e infermieri, è giusto dire grazie. Il Municipio 6 ha deciso di farlo con un gesto semplice, offrendo 5.000 colazioni sospese come simbolo della nostra immensa gratitudine per il loro coraggio”.

Un grande gesto di solidarietà rivolto a medici e infermieri in un momento di difficoltà legato al Coronavirus. Ogni buono colazione contiene una frase scritta dai bambini, grazie all’adesione di tutte le scuole della zona che hanno raccolto i pensieri degli alunni, inviando più di duemila frasi in pochi giorni.

Oltre a illustrare l’iniziativa, il presidente del Municipio 6 Santo Minniti ha chiamato a raccolta anche gli altri Municipi di Milano e i Comuni limitrofi: “In queste settimane il personale sanitario rappresenta l’Italia migliore, che cade stremata dopo una giornata di duro lavoro, ma che sa rialzarsi il giorno dopo per tornare ad occuparsi degli altri. Per questo sarei felici se tutti i Municipi ed altri Comuni aderissero, offrendo la colazione ai propri medici e infermieri”.

Quello del Municipio 6 è uno dei tanti gesti solidali degli italiani verso gli operatori sanitari che combattono in prima linea l’emergenza Coronavirus, soprattutto in Lombardia. A Bergamo, per esempio, diversi ristoranti si sono uniti per cucinare e donare pasti gratis negli ospedali di zona.