I migliori vini estivi italiani sotto i 20 euro secondo il NYT

I migliori vini estivi italiani sotto i 20 euro da sorseggiare durante la bella stagione selezionati dal critico del New York Times Eric Asimov

I migliori vini italiani per l'estate 2020

Il critico enogastronomico del New York Times, Eric Asimov, ha scelto i migliori vini estivi italiani sotto i 20 euro, perfetti da sorseggiare con l’arrivo della bella stagione.

Vini bianchi e rosé uniti da un unico filo conduttore: la freschezza. Si parte con l’Abbazia di Novacella Alto Adige – Valle Isarco Kerner 2018, un vino bianco agrumato prodotto in un monastero agostiniano del Trentino con uva Kerner fin dal 1929. Sapore erbaceo e minerale per il Soave Classico 2018 – Gini, definito “Superbo” da Asimov. Si tratta di un vino realizzato usando uve cento per cento garganega biologiche.

A rappresentare il Lazio c’è il Frascati Superiore 2018 – Casale Marchese: bianco freschissimo prodotto principalmente con uve malvasia, per una bottiglia perfetta da sorseggiare durante tutto il pasto. Il vino Antica Tenuta Pietramore Abruzzo Pecorino Superiore 2016 è ricco, strutturato, acido, sostanzioso e concentrato. Si ricava da viti coltivate attraverso il metodo biodinamico e viene fatto invecchiare più a lungo rispetto a quanto avviene di solito con le bottiglie dello stesso vitigno abruzzese.

La Mesma Gavi del Comune di Gavi Indi 2018 è tra i vini italiani più conosciuti all’estero insieme al Frascati e al Soave. Questo bianco segna la rinascita de La Mesma, azienda che vinifica in biologico in provincia di Alessandria. Il Benvenuto Calabria Zibibbo 2018 viene prodotto in Calabria dall’azienda biologica di Giovanni Benvenuto: bottiglia aromatica e fresca, perfetta per l’inizio dell’estate.

Non poteva mancare l’Umbria, terre di eccellenze enogastronomiche che vanta tre aziende nella lista delle 103 migliori cantine d’Italia secondo Wine Spectator. La regione è rappresentata dal Raína Umbria Grechetto 2018, prodotto da Francesco Mariani nell’azienda Raína: si tratta di un Grechetto biodinamico macerato per un breve periodo e risulta speziato, di colore giallo intenso e leggermente tannico.

C’è tutto il sapore della Sicilia nel COS Terre Siciliane Ramì 2018, prodotto con metà uve Insolia e metà Grecanico. La bottiglia rientra nella categoria degli orange, quei vini in cui il mosto ha macerato con le bucce dell’uva: il suo colore è giallo intenso tendente all’arancione. Dalla Sicilia arriva anche il Benanti Etna Bianco 2018, prodotto con un’uva che cresce alle pendici dell’Etna.

Tra le bottiglie indicate dal critico del New York Times Eric Asimov, che all’inizio del lockdown aveva selezionato le migliori bottiglie di vino al di sotto dei 15 dollari da bere durante la quarantena, c’è anche il ColleStefano Verdicchio di Matelica 2018: un Verdicchio delle Marche bianco, fresco con un pizzico di acidità tipica dell’entroterra marchigiano. A chiudere la selezione dei migliori vini estivi italiani ci sono il Feudo Montoni Sicily Grillo Timpa e il Tiberio Trebbiano d’Abruzzo, entrambi del 2018.