Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Le medicine più richieste in Lombardia e la differenza con il Sud

Quali sono le medicine più prescritte in Lombardia: lo rivela una ricerca condotta dalla Federazione nazionale dei titolari di farmacia italiani

Medicine in farmacia

Federfarma, la Federazione nazionale dei titolari di farmacia italiani, ha condotto una ricerca che mostra i dati della spesa farmaceutica convenzionata con il Sistema Sanitario Nazionale: la ricerca consente di sapere quali sono le medicine più richieste nel nostro Paese.

Le medicine più richieste in Lombardia e nel Sud Italia

Dai dati raccolti è stato possibile ricavare la classifica dei 10 farmaci più prescritti in Lombardia: i principi attivi presenti nelle prime posizioni sono in larga parte simili a quelli del resto d’Italia, anche se in alcuni casi si assiste a qualche differenza.

L’aspirina, per esempio, occupa i primi posti nel Sud Italia e sulle Isole, a differenza di quanto succede nelle farmacie lombarde. Sempre in Lombardia, inserita nel gruppo delle regioni che hanno raggiunto livelli di performance tra il 47% e il 49% secondo il rapporto sulla sanità in Italia del Crea, è assente in classifica la levotiroxina sodica che al contrario, a livello nazionale, risulta ben posizionata.

Al primo posto nella classifica dei dieci principi attivi più prescritti nelle farmacie della Lombardia troviamo il Bisoprololo fumarato, utilizzato per curare l’insufficienza cardiache e l’ipertensione. Al secondo posto c’è Pantoprazolo sodico sesquidrato che serve per il reflusso gastroesofageo.

Sul gradino più basso del podio troviamo il Colecalciferolo, prescritto a pazienti che mostrano una carenza di vitamina D. Seguono Ramipril per la pressione alta, Metformina cloridrato per il diabete mellito di tipo 2, Amlodipina besilato per le malattie coronariche e l’Acido acetilsalicilico per la febbre e le sindromi influenzali.

A completare la top ten delle medicine più prescritte in Lombardia, una delle migliori regioni italiane per le cure essenziali, ci sono: Atorvastatina calcio triidrato che serve a curare chi presenta alti livelli di colesterolo, il diuretico Furosemide e l’Omeprazolo, utilizzato principalmente per i bruciori di stomaco.

L’analisi condotta da parte della Federazione nazionale dei titolari di farmacia italiani fotografa l’andamento delle ricette che passano per le mani dei farmacisti italiani: il numero di ricette nel nostro Paese è in continuo aumento dal 2018, eccezion fatta per l’unico periodo di calo in concomitanza con l’inizio della pandemia di Covid-19 nel 2020.

I dati rivelano che il 2022 si è chiuso con un totale di 82,7 milioni di prescrizioni di farmaci, pari a una spesa lorda di 1,8 miliardi di euro. In generale le malattie che incidono di più sulle casse pubbliche sono quelle dell’apparato gastrointestinale e del metabolismo, seguite da quelle del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso.

La ricerca è stata condotta da Federfarma, la Federazione nazionale dei titolari di farmacia italiani che rappresenta le oltre 18.000 farmacie private convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale: nata nel 1969, la Federfama comprende anche il Sunifar, il Sindacato Unitario dei Farmacisti Rurali che rappresenta le farmacie rurali con le proprie specificità.

Medicine, i 10 principi attivi più prescritti in Lombardia

  • #1 Bisoprololo fumarato (insufficienza cardiaca e ipertensione)
  • #2 Pantoprazolo sodico sesquidrato (reflusso gastroesofageo)
  • #3 Colecalciferolo (carenza di vitamina D)
  • #4 Ramipril (pressione alta)
  • #5 Metformina cloridrato (diabete mellito di tipo 2)
  • #6 Amlodipina besilato (malattie coronariche)
  • #7 Acido acetilsalicilico (febbre e sindromi influenzali)
  • #8 Atorvastatina calcio triidrato (livelli alti di colesterolo)
  • #9 Furosemide (diuretico)
  • #10 Omeprazolo (bruciori di stomaco)