La statua di Lucio Dalla nella vera Piazza Grande

È stata inaugurata a Bologna una statua in bronzo del cantautore italiano Lucia Dalla nella famosa "Piazza Grande" cantata in uno dei suo brani

Lucio Dalla statua Bologna

È stata finalmente inaugurata a Bologna la statua di Lucio Dalla ritratto mentre è seduto in una panchina e guarda verso le finestre della sua casa natale nella famosa Piazza Grande.

La statua di Lucio Dalla a Bologna

Lucio Dalla (1943 –2012) è stato uno dei cantautori più amati della musica italiana e grazie ai suoi brani ha conquistato milioni di persone, sia in Italia che all’estero. Originario di Bologna, Dalla era molto legato alla sua città natale ed è per questo che Lino Zaccanti, cugino ed erede del cantante, ha deciso di donare al comune emiliano una statua in bronzo che raffigura l’artista in un luogo a lui davvero caro.

Ideata e creata dal giovane artista Antonello Paladino, l’opera ritrae il grande Lucio Dalla seduto a gambe incrociate con il clarinetto vicino e con lo sguardo rivolto verso le finestre della sua casa natale di Piazza Cavour. Non tutti sanno che Piazza Cavour è, in realtà, la famosa “Piazza Grande” dell’omonima canzone.

La cerimonia di presentazione dell’opera è avvenuta sabato 10 luglio alla presenza del sindaco Virginio Merola, dell’assessore alla cultura Matteo Lepore, dell’assessore regionale alla salute Raffaele Donini e del senatore Pier Ferdinando Casini, insieme ai rappresentanti della Fondazione Lucio Dalla e a molti cittadini.

Una mostra itinerante per Lucio Dalla

L’inaugurazione della statua è stata anche l’occasione per rivelare la prima grande mostra dedicata a Lucio Dalla. Nel 2022, infatti, occasione dei dieci anni dalla morte del cantante la Fondazione Dalla e Alessandro Nicosia, presidente di Cor (Creare Organizzare Realizzare), stanno organizzando una mostra che descriverà Dalla, la sua vita e la sua personalità.

L’esposizione permetterà di conoscere non solo Lucio Dalla come cantante ma anche come uomo con le sue numerose passioni. Si prevede che questa sarà una mostra itinerante con partenza da Bologna per poi dirigersi verso altre città italiane come Roma, Milano e Napoli dove l’esposizione si fermerà per circa tre mesi in ogni località. L’organizzazione, però, non si ferma qui dato che si sta cercando di portare la mostra anche all’estero. Lucio Dalla, infatti, aveva riscosso successo sia in molti paesi europei che in Sud America dove soprattutto in Argentina aveva venduto migliaia di dischi.