Le location italiane delle opere liriche più famose

Dalla Roma di Tosca a Vizzini della Cavalleria Rusticana, passando per la Mantova del Rigoletto: le location italiane delle opere liriche più famose

123rf - Andrey Omelyanchuk

Le opere liriche più famose d’Italia fanno parte della storia del nostro territorio. I grandi compositori, attraverso la musica, hanno raccontato drammi, amori e vendette, scegliendo città come Roma e Mantova o piccoli borghi come quello di Vizzini, paesino vicino a Catania dove è ambientata la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. Ecco alcune delle location più belle e significative delle opere liriche italiane.

Tosca e la Roma del 1800

Giacomo Puccini ha ambientato Tosca, melodramma scritto in tre atti, nella Roma del 1800. L’opera racconta l’amore tra la cantante Floria Tosca e il pittore Mario Cavaradossi, insieme agli inganni del barone Scarpia, in un trionfo di disperazione e vendetta.

Le ambientazioni dell’opera lirica rappresentata per la prima volta al Teatro Costanzi di Roma il 14 gennaio del 1900, riguardano luoghi storici della Capitale. Il primo atto si apre con Angelotti, ex console della Repubblica Romana che riesce a fuggire dalla prigione di Castel Sant’Angelo (foto a inizio pagina).

Angelotti, una volta riuscita la fuga, cerca rifugio nella Basilica di Sant’Andrea della Valle (foto in basso) dove sua sorella, la marchesa Attavanti, lo aiuta, facendogli trovare un travestimento femminile che gli permetterà di passare inosservato. Situata nel rione Sant’Eustachio, uno dei più antichi quartieri della Capitale, la Basilica di Sant’Andrea della Valle fu progettata e costruita da Giacomo Della Porta, Francesco Grimaldi, e Carlo Maderno ed è retta dai chierici regolari teatini.

Il secondo atto dell’opera di Puccini, invece, è ambientato a Palazzo Farnese (attuale sede dell’Ambasciata Francese in Italia) dove il barone Scarpia sta consumando la sua cena mentre si svolge una grande festa alla presenza del Re e della Regina di Napoli.

Basilica di Sant'Andrea della Valle

Vizzini, il borgo siciliano della Cavalleria Rusticana

Tra le opere liriche più famose al mondo c’è sicuramente la Cavalleria Rusticana, composta da Pietro Mascagni in un unico atto sul libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci tratto dall’omonima novella di Giovanni Verga.

L’opera è ambientata a Vizzini (foto in basso), paesino vicino a Catania. Dopo l’impresa dei Mille di Giuseppe Garibaldi in Sicilia, all’alba di una domenica di Pasqua, si consumano i drammi di un triangolo amoroso tra Turiddu, Lola e Alfio. Situato nei pressi dell’altopiano collinare dei Monti Iblei, alle pendici del Monte Lauro, Vizzini fu un importante centro nobiliare, accogliendo famiglie baronali e patrizie.

Vizzini

Rigoletto al Palazzo Ducale di Mantova

A Mantova è ambientato Rigoletto, opera in tre atti composta da Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave e tratta dal dramma “Il re si diverte” dello scrittore francese Victor Hugo. Le vicende si svolgono alla corte del Palazzo Ducale di Mantova (foto in basso), in uno spaccato che critica profondamente la società dell’epoca, il potere e la falsa moralità.

Tra i luoghi principali di Rigoletto c’è il Palazzo Ducale di Mantova, al quale è legata una triste leggenda. Noto anche come reggia dei Gonzaga, il palazzo rappresenta uno dei principali edifici storici della città lombarda e vanta un’area totale di oltre 35.000 chilometri quadrati.

Palazzo Ducale