Italia, set cinematografico preferito dai registi di tutto il mondo

L'Italia da sempre presta la sua bellezza ai registi di fama internazionale: ecco alcune tra le location più affascinanti viste nei film

L’Italia, tanto amata all’estero, è molto spesso scelta dai registi di tutto il mondo come set cinematografico per i loro film.

Le nostre preziose città d’arte, i caratteristici borghi, gli affascinanti castelli, la natura incontaminata, sono stati scelti come location di importanti film e sono entrati, così, nell’immaginario mondiale.

set cinematograficiIniziamo il nostro itinerario tra i set cinematografici della Penisola da una delle più caratteristiche città italiane: Venezia, città unica al mondo, inimitabile scenario che, grazie ai suoi palazzi nobiliari, le calli e la sua storia, è diventata l’ambientazione perfetta per pellicole storiche come Otello (1952) di Orson Welles, il Mercante di Venezia (2004) di Michael Radford, Morte a Venezia (1971) di Luchino Visconti, Nikita (1990) di Luc Besson, Indiana Jones e l’ultima crociata (1989) di Steven Spielberg e numerosi episodi di 007.

Ambientato a Venezia è anche l’episodio Le vacanze intelligenti diretto da Alberto Sordi nel film Dove vai in vacanza? (1978) che racconta la storia di due fruttivendoli romani che decidono di visitare l’Italia dando al loro viaggio un taglio prettamente culturale. In una successione di gag esilaranti, memorabile resta la visita alla Biennale di Venezia.

set cinematograficiUn’altra gag memorabile del cinema italiano vede come protagonista la città di Milano, più precisamente Piazza Duomo, dove avviene il divertente dialogo fra Totò e il vigile urbano, nel film Totò, Peppino e la malafemmina (1956).

La bellezza dei caratteristici paesi della riviera ligure viene immortalata in alcune scene di The wolf of Wall Street (2013), film di Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio, girato tra Portofino, le Cinque Terre (Vernazza e Riomaggiore) e Chiavari.

Anche le cascine, i castelli e i paesi dell’Emilia Romagna hanno prestato la loro bellezza ai set cinematografici: sono stati ambientati qui alcuni noti film, tra cui Novecento (1976) di Bernardo Bertolucci con Robert De Niro e Gerard Depardieu, girato tra le province di Parma, Cremona e Reggio Emilia.

set cinematograficiLa Toscana è una regione amatissima dai registi per le sue città storiche, piene d’arte e di bellezza, e per le sue dolci e verdi colline. Firenze, città d’arte e patrimonio Unesco, è stata immortalata dal regista Sydney Pollack in Un attimo, una vita (1977), film con Al Pacino, dalla regista Jane Campion in Ritratto di signora (1996) con Nicole Kidman e John Malkovich, e da Brian De Palma in Obsession (1976).

Sempre in Toscana, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e a Castelnuovo dell’Abate, località del comune di Montalcino in provincia di Siena, sono state girate delle scene di Fratello sole, sorella luna (1972) film di Franco Zeffirelli, che vede come location anche le colline di Assisi e il Duomo di Monreale, in provincia di Palermo.

set cinematograficiIl paesaggio di San Quirico d’Orcia in provincia di Siena è stato trasformato per girare Il gladiatore (2000), film colossal di Ridley Scott con Russel Crowe. Ancora in provincia di Siena, l’incantevole cittadina di Pienza è stata il set de Il paziente inglese (1996) di Anthony Minghella con Juliette Binoche, film che ha ottenuto 9 premi Oscar.

set cinematograficiNel centro Italia, Roma è uno dei luoghi più amati dai registi. Dai neorealisti, passando per la comicità di Alberto Sordi e Carlo Verdone fino ad arrivare ai giorni nostri, a La grande bellezza (2013) del premio Oscar Paolo Sorrentino, tutti si sono lasciati incantare dal fascino della città eterna.

Così come eterni sono film come La Dolce Vita (1960) di Federico Fellini, con la memorabile scena in cui Anita Ekberg entra nella Fontana di Trevi e invita il protagonista Marcello a raggiungerla. Altre scene cult che vedono protagonista la bellezza della capitale sono il giro in vespa di Audrey Hepburn e Gregory Peck in Vacanze Romane (1953) di William Wyler, gli inseguimenti tra le chiese e Castel Sant’Angelo in Angeli e demoni (2009) di Ron Howard, e le sognanti scenografie di To Rome With Love (2012) di Woody Allen.

set cinematograficiNel viaggio tra i set cinematografici in Italia, è la volta di Napoli, città che è stata location di film cult del cinema italiano come Matrimonio all’italiana (1964) di Vittorio de Sica con Sophia Loren e Marcello Mastroianni, i film di Totò e quelli dei fratelli De Filippo e più recentemente Gomorra (2008) di Matteo Garrone.

Girato interamente a Napoli il film Operazione San Gennaro (1966) di Dino Risi, che racconta la storia della pianificazione del furto del tesoro di San Gennaro da parte di Dudù, personaggio interpretato da Nino Manfredi. Il film permette allo spettatore di vedere da vicino gli usi e costumi dei napoletani, primo fra tutti il particolare rapporto con San Gennaro.

set cinematograficiPiù a sud, i panorami mozzafiato abruzzesi sono stati immortalati in The american (2010) di Anton Corbji con George Clooney, interamente girato nella provincia de L’Aquila, tra Sulmona, Castel del Monte, Calascio e Castelvecchio Calvisio; e lo storico Ladyhawke (1985), film diretto da Richard Donner con Michelle Pfeiffer. Qui la splendida Rocca Calascio è immortalata in tutta la sua affascinante bellezza, così come in Amici Miei – Atto II (1982) di Mario Monicelli e Il nome della rosa (1986) di Jean-Jacques Annaud con Sean Connery, film vincitore di numerosi premi internazionali.

set cinematograficiI suggestivi paesaggi della Basilicata come Matera e Craco sono diventati i set cinematografici di pellicole famose come La passione di Cristo (2004) di Mel Gibson e Quantum of Solace (2008), capitolo della serie di James Bond.

Insomma, l’Italia con i suoi mille volti, con la sua natura e il suo mare, l’arte, le tradizioni e il folclore secolare è un luogo ideale per qualunque set cinematografico.

Pubblica un commento