Il Parco avventura Gran Paradiso nel Canavese verso l'inaugurazione

Al via la nuova attrazione che propone attività ludico-formativa a contatto con il verde del Piemonte

Parco Avventura Gran Paradiso

Tutto pronto per l’inaugurazione ufficiale del Parco avventura Gran Paradiso – le vie del Lupo a Locana, in Piemonte.

L’attrazione turistica che porta una ventata di novità per tutto il turismo Canavese, è già stata aperta al pubblico durante gli ultimi due fine settimana di giugno, prima della giornata inaugurale vera e propria prevista per sabato 6 luglio 2019. Il parco avventura si trova a due passi dall’area attrezzata di Nusiglie, all’interno del bosco gestito con molta cura, ormai da più di un anno, da due coppie di Locana. Qui è nato quello che rappresenta un parco unico nel suo genere e permette di divertirsi immersi nel verde, assaporando tutte le bellezze della natura circostante, a ridosso del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

L’inedito parco prevede dei percorsi acrobatici che si differenziano per difficoltà e lunghezza, rivolti a chi vuole sperimentare l’avventura in mezzo alla natura da una prospettiva completamente diversa. Nella nuova attrazione del Canavese, ci saranno anche delle piattaforme sospese e dei ponti tibetani, oltre a salti e paesaggi mozzafiato. Il Parco Avventura Gran Paradiso si propone di promuovere l’attività ludico-formativa a contatto con il verde del Piemonte. Un’offerta aperta a tutti, dalle scolaresche ai turisti, passando per gli amanti dello sport, della natura e del gioco. All’interno dell’attrazione,sarà possibile volteggiare tra le chiome degli alberi e restare in equilibrio su un tronco, o addirittura scivolare appesi ad una carrucola e affrontare emozionanti salti nel vuoto, in completa sicurezza.

I percorsi avventura disponibili all’interno della struttura sono sette, tutti dedicati al territorio e ogni strada prende il nome da sette punti diversi del Parco Nazionale: Gran Paradiso, Grande San Pietro, Gran Carro, Becco della Tribolazione, Bocchetta Valsoera, Arzola e Punta Prato Fiorito. I partecipanti possono cimentarsi nei vari percorsi grazie ad un cavo d’acciaio che garantisce una totale sicurezza. Per chi vuole provare questa esperienza, sono a disposizione imbragature, caschi, carrucole e moschettoni speciali, i quali permettono ai visitatori di essere agganciati alla linea vita per tutta la durata del percorso.

I primi a poter visitare il Parco avventura Gran Paradiso – le vie del Lupo sono stati gli allievi delle scuole del Canavese e della Valle d’Aosta, invitati a Locana in occasione della premiazione del concorso “Chi ama protegge” promosso dall’ente parco Gran Paradiso. Una sorta di anteprima che precede l’apertura vera e propria dell’attrazione, accessibile a partire da sabato 6 luglio, giorno in cui è in programma l’inaugurazione ufficiale.