Tra i nuovi Cavalieri della Repubblica c'è anche Franco Pepe

Il pizzaiolo Franco Pepe di Pepe in Grani è tra le persone premiate dal Presidente Sergio Mattarella per il loro impegno durante l'emergenza Coronavirus

Tra i nuovi Cavalieri della Repubblica c'è anche Franco Pepe

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica un primo gruppo di cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza Coronavirus.

Tra le 57 persone, 25 donne e 32 uomini, scelte in tutta Italia e premiate dal Capo dello Stato per atti di coraggio o ingegno nei mesi in cui la pandemia ha colpito il Paese, c’è anche il celebre pizzaiolo Franco Pepe di “Pepe in Grani” a Caiazzo, in provincia di Caserta. L’anno scorso, per il terzo consecutivo, la rinomata pizzeria si è aggiudicata il titolo di migliore d’Italia nella guida 50 Top Pizza 2019, ex aequo con “I Masanielli” di Francesco Martucci.

Nel giorno della celebrazione nazionale del 73esimo anniversario della Repubblica Italiana, Franco Pepe, già Cavaliere del Lavoro, ha ricevuto l’ambito riconoscimento dal Presidente Sergio Mattarella per aver continuato a preparare pizze e biscotti per le persone in difficoltà e gli anziani delle RSA, dopo essere stato costretto a chiudere il suo ristorante a causa dell’emergenza.

Il noto pizzaiolo ha, inoltre, organizzato una raccolta fondi per l’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta per l’acquisto di ventilatori polmonari e mascherine per il personale ospedaliero impegnato nella lotta al Coronavirus.

Proprio il 2 giugno, dopo quasi 3 mesi di stop, Pepe in Grani ha riaperto i battenti al termine di un importante lavoro di risistemazione degli spazi per consentire l’applicazione delle misure di sicurezza della Fase 2 nel modo più agile possibile, sia per il personale che per gli ospiti.

Tra le novità ci sono i tre “tavoli del silenzio” ospitati nel giardino di Pepe in Grani, un angolo intimo che il pizzaiolo ha voluto dedicare al pianista e direttore d’orchestra Ezio Bosso, scomparso di recente.

Insieme a Franco Pepe, anche altri rappresentanti del mondo del cibo sono stati insigniti dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica, riconoscimenti attribuiti ai singoli che “vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali”, come si legge nel comunicato stampa del Quirinale.

Si tratta di Rosa Maria Lucchetti, cassiera all’Ipercoop Mirafiore di Pesaro, che ha lasciato una lettera agli operatori del 118 donando loro tre tessere prepagate di 250 euro, e del rider Mahmoud Lufti Ghuniem, in Italia dal 2012, che si è presentato alla Croce Rossa di Torino con uno stock di mille mascherine acquistate di tasca sua.