Festa del Cinema di Roma, va in scena la 13esima edizione

La festa del Cinema di Roma andrà in scena per dieci giorni: dal 18 al 28 ottobre. Attesi anche Martin Scorsese e Isabelle Huppert

Martin Scorsese sarà alla Festa del Cinema di Roma

La Festa del Cinema di Roma spegnerà 13 candeline e lo farà dal 18 al 28 ottobre in particolare presso l’Auditorium Parco della Musica e altre zone della Capitale.

Un programma ricco, con una selezione di film in concorso e ospiti internazionali. Ci sarà il regista americano Martin Scorsese che riceverà il Premio alla carriera 2018, così come l’attrice Isabelle Huppert. E poi Pierre Bismuth, Cate Blanchett e Michael Moore, solo per citarne qualcuno.

Dieci giorni di cinema tra proiezioni di film, incontri e molto altro. Anche questa 13esima edizione è diretta dallo scrittore e docente universitario  Antonio Monda. Protagonista di una retrospettiva sarà l’attore e regista britannico Peter Seller che si potrà ammirare in numerose pellicole, per ricordare qualche titolo di quelli in cartellone: “Lolita”, “Dottor Stranamore” e “La pantera rosa”. L’altro artista in primo piano, al quale sarà dedicata una retrospettiva, è il regista francese Maurice Pialat.

Le parole chiave di questa edizione saranno tre: donne, memoria e documentari, hanno raccontato gli organizzatori nel corso della presentazione della manifestazione. Per quanto riguarda la prima basti pensare che saranno12 le registe donne presenti, oltre alle tante ospiti. A quelle già citate si possono aggiungere Sigourney Weaver (protagonista di un Incontro Ravvicinato”) e Dakota Johnson. Si parlerà anche di memoria ricordano alcuni momenti della Storia. E poi documentari.
Dieci gli incontri ravvicinati con il pubblico, durante la Festa del Cinema di Roma. Tra i più attesi quello con il regista Martin Scorsese che riceverà anche un Premio alla carriera, come l’altra protagonista di un incontro: l’attrice francese Isabelle Huppert. E poi Michael Moore, che oltre a un incontro, sarà anche in concorso con un documentario dal titolo “Fahrenheit 11/9 novembre” che racconta dal giorno in cui Trump è stato eletto Presidente degli Stati Uniti ai primi anni del suo mandato. Tra gli altri si ricordano anche appuntamenti con Alba e Alice Rohrwacher, Giuseppe Tornatore e lo scrittore Jonathan Safran Foer.

Non mancherà un omaggio a Robert Redford e al suo ultimo film, quello con cui ha concluso la lunga carriera da attore: “The old man & the Gun”. E poi si potrà rivedere sul grande schermo la rappresentazione di Lisbeth Salander, protagonista letteraria nata dalla penna di Stieg Larsson, nell’adattamento cinematografico di “Millennium: quello che non uccide”.

Per quanto riguarda, invece, il cinema italiano si segnala “Notti magiche” commedia di Paolo Virzì, film di chiusura della Festa del Cinema di Roma. Tra le proiezioni particolari anche i docufilm: “Noi siamo Afterhours” e “Vero dal vivo. Francesco De Gregori”

Pubblica un commento